Materiale-sequestrato-dai-Carabinieri-di-SantAgata-di-Militello_pp

4 ARRESTI PER DETENZIONE DI ARMI


Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello, hanno arrestato quattro catanesi, con l’accusa di detenzione e porto di armi e munizioni. In manette, sono finiti il 45enne Giovanni Licandro, il 28enne Giovanni Di Stefano, il 25enne Biagio Saitta, e il 28enne Filippo Sapienza.

L’operazione effettuata dalle Forze dell’Ordine, si inquadra nell’ambito di controlli avviati su diversi comuni della fascia litoranea, a seguito della rapina perpetrata a Sant’Agata Militello due giorni fa e del tentato furto verificatosi la notte scorsa, presso un’altra filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena a Capo d’Orlando.

Ieri sera, intorno alle h 19, una pattuglia ha notato due autovetture sospette, con a bordo diverse persone, che provenivano dall’uscita autostradale di Rocca di Caprileone, ed erano dirette a Sant’Agata di Militello.

I Carabinieri, dopo avere pedinato per un po’ le due auto, una Mercedes classe A ed un SUV Nissan X-Trail, hanno deciso di sottoporle a controllo. I quattro passeggeri a bordo della seconda autovettura, dopo essersi fermati a breve distanza dal luogo del controllo, hanno subito tentato la fuga, gettando qualcosa nei pressi dell’auto.

I quattro fuggitivi, dopo un breve inseguimento, sono stati bloccati dai militari dell’Arma e condotti in Caserma per i dovuti accertamenti. Successivamente, nei pressi del SUV, i Carabinieri hanno trovato a terra un coltello a serramanico. A seguito della perquisizione dell’autovettura, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato, oltre al coltello, una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa e relative sette munizioni, due paia di manette, quattro ricetrasmittenti, due rotoli di nastro adesivo da imballaggio ed un pacco contenente 95 fascette tipo stringi cavo di nylon.

I quattro uomini che viaggiavano a bordo del SUV, sono stati quindi arrestati e condotti presso la Casa Circondariale di Messina – Gazzi, in attesa di giudizio. Cosa stava per avvenire ieri sera a Sant’Agata Militello è un interrogativo ancora da chiarire. Sono in corso accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello al fine di verificare i motivi della presenza dei quattro catanesi in quella zona.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close