galipo carmelo_pp

GALIPO’ INTERROGA: “SISTEMA DI RACCOLTA DELLE ACQUE PIOVANE FRAGILE E INEFFICIENTE”

Il consigliere comunale di minoranza del gruppo “Insieme per Cambiare”, Carmelo Galipo’ , ha inoltrato al Sindaco Enzo Sindoni una nuova interrogazione, questa volta in merito alle condizioni del sistema di raccolta delle acque piovane. Negli ultimi mesi, infatti, le piogge, anche se sporadiche, hanno messo in evidenza l’inefficienza e la scarsa manutenzione in cui versano questi sistemi di raccolta, causa, fra l’altro, di notevoli disagi per cittadini ed automobilisti. Per questo motivo, il consigliere Galipo’, chiede al Sindaco delle risposte in merito al piano d’interventi di manutenzione e pulizia, che si spera venga attivato nel più breve tempo possibile e prima del sopraggiungere della stagione invernale.

Ecco di seguito il testo integrale della suddetta interrogazione:

Oggetto: interrogazione a risposta scritta pulizia tombini

Il sottoscritto Carmelo Galipò Consigliere comunale del gruppo Insieme per Cambiare,

premesso che:

le poche, sporadiche e per la verità poco intense, piogge degli ultimi mesi hanno messo a nudo un sistema di raccolta delle acque piovane fragile ed inefficiente, che sommato alla scarsa manutenzione e pulizia, provoca continui disagi ad ogni minima pioggerellina, tanto da fare saltare molti tombini presenti in città;

tombini come quello all’ingresso di via Piave, che non riuscendo a contenere l’acqua piovana la riversano in strada, o a mare unitamente alle acque “nere”, creando disagi ad automobilisti e pedoni;

il lavoro di manutenzione e pulizia di tombini e caditoie, dovrebbe essere eseguito a fine estate e ripetuto durante il periodo invernale;

non mi risulta che a tutt’oggi, tenuto conto dei casi verificatisi e per diretta presa visione sulle strade della nostra Città, sia stata avviata una pulizia ordinata e programmata del circuito di raccolta acque cittadino (proprio nelle scorse settimane il sottopassaggio di Pissi è stato come consuetudine scenario di allagamento tanto che è stato necessario inibirne il passaggio);

non vorremmo che al prossimo acquazzone, che di certo arriverà (e non c’è bisogno di essere Nostradamus) è solo questione di tempo, ci ritrovassimo con gli stessi problemi di sempre;

premesso quanto sopra e ritenuto che:

nonostante l’attività di vigilanza e manutenzione, per le circostanze di cui sopra spetti  all’ Amministrazione Comunale, si potrebbe pensare di chiedere l’ausilio di cittadini volenterosi, anche costituiti in associazione, che nei propri quartieri potrebbero attraverso apposite convenzioni con l’Amministrazione, occuparsi della pulizia e della salvaguardia di tutto il quartiere;

tutto ciò premesso e ritenuto, il sottoscritto interroga in Sig. Sindaco per sapere se:

esiste un piano programmato di interventi di manutenzione e pulizia del sistema di raccolta acque a Capo d’Orlando;

è a conoscenza dello stato di incuranza in cui versano ad oggi tombini , caditoie e sbocchi a mare in tutto il paese;

è intenzione della Sua Amministrazione attivare nel più brave tempo possibile e prima del sopraggiungere di un inverno che fortunatamente tarda ad arrivare, sistemazione e pulizia di quanto richiesto nel presente atto ispettivo;

è intenzione della Sua Amministrazione dialogare con i cittadini e/o associazioni interessati e stipulare apposite convenzioni che ne disciplinino i rapporti.

Si richiede risposta scritta ed iscrizione all’ODG del prossimo Consiglio comunale.

 

Capo d’Orlando, lì 14/11/2012

 

Il Sottoscritto

Dott. Carmelo Galipò

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close