COSA NE PENSANO I TURISTI?


La nostra redazione ha svolto un sondaggio tra i turisti che stanno trascorrendo le ferie nel nostro paese. Abbiamo posto semplici domande sui servizi presenti nel paese, la spiaggia, il mare, il cibo, i locali, le manifestazioni e l’affluenza.
Il 90% degli intervistati ritiene che il mare e la spiaggia siano belli e puliti, il restante 10% si è lamentato della poca organizzazione, della sporcizia dovuta all’inciviltà delle persone e dell’assenza di servizio di salvataggio.
Per quanto riguarda il cibo l’85% ritiene che i locali siano molto carini e si mangi bene, il 10% mangia in casa e il 5% ha mangiato male in alcuni locali. Alcuni di loro ci hanno riferito che nello stesso locale capita mangiare lo stesso piatto pagandolo a prezzi diversi, non sempre adeguati.
Il 30% degli intervistati trascorre le vacanze nel più assoluto relax, preferisce una salutare passeggiata sul lungomare piuttosto che andare in giro per locali. Il 50% è contento dei servizi offerti dai locali notturni orlandini, il 20% non è soddisfatto e ritiene che il servizio si possa notevolmente ampliare.

Tursiti sulla spiaggia di Capo d'Orlando

8 intervistati su 10 sono fedeli turisti orlandini. Trascorrono tutte le estati almeno una settimana in paese e sono convinti che quest’anno l’affluenza sia molto minore rispetto agli scorsi anni.
Possibile motivo di questa minore affluenza, per un gruppo di ragazzi provenienti da Fiumefreddo (CT), è una voce assolutamente infondata, diffusa nella loro zona, che parlava di un divieto di balneazione sulle spiagge di Capo d’Orlando a causa delle scosse sismiche di qualche settimana fa.
Per quanto riguarda le manifestazioni estive il 60% ritiene che ci sia davvero poco divertimento, il 10% ritiene che siano state organizzate belle iniziative, come il Festival Blues e il concerto di Fabri Fibra, e il 30% non è interessato alle manifestazioni.
“Ci sono pochi locali per noi «meno giovani» – ci dice Patrizia da Roma – io e mio marito in città frequentiamo le sale da ballo, qui, nonostante ci siano scuole di ballo, non ne abbiamo trovata neanche una!”
Un problema frequentemente riscontrato dagli intervistati è l’assenza dei parcheggi. Il 90% di loro ci ha reclamato il prezzo troppo alto della tariffa dei parchimetri.

Tursiti sulla spiaggia di Capo d'Orlando

Miriam da Riccione ci tiene a precisare che l’ospitalità degli orlandini è unica, Giuseppe da Bolzano ci dice che la spiaggia è bellissima ma poco organizzata, Chiara da Palermo, madre di due bimbi, ci dice che a parer suo i parchimetri sono troppo distanti l’uno dall’altro e con i passeggini e i bambini piccoli è difficile muoversi per arrivare a fare il biglietto per il parcheggio. “Secondo me è opportuno istituire un servizio bus navetta per noi giovani turisti, – ci dice Giovanni da Milano –  vogliamo frequentare le discoteche del paese, ma si trovano fuori dal centro e noi siamo a piedi.”
“Secondo me è dannoso lasciare il doppio senso di circolazione sulla statale che porta a San Gregorio – ci dice Giuseppe da Torino – basta che una macchina parcheggi lato mare per creare intoppi nel traffico!” Un altro intervistato, proveniente da Varese, si è lamentato delle fognature a cielo aperto presenti sulla spiaggia, ritenendole poco decorose e accoglienti per turisti e residenti. Speriamo che questo piccolo sondaggio sia utile perché Capo d’Orlando offra sempre migliori servizi e attrazioni ai turisti.

Maria Elena Caliò & Silvia Raimondo

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close