image002

FONTANA LEGGERA “ACQUA CHIARA”

Il progetto “Acqua Chiara”, sarà una sorpresa sotto l’albero di Natale dei Brolesi, si tratta di  “ un’iniziativa fortemente voluta e desiderata dai cittadini”- dice Enzo Di Luca-  l’assessore che ha curato con il sindaco l’iniziativa, “oltre a dare un risparmio ‘liquido’ alle famiglie-continua De Luca- si sposa perfettamente con la politica ecologista iniziata dall’amministrazione comunale, infatti tra gli obiettivi messi in conto da cogliere c’è anche quello, che non è secondo al risparmio economico, di ridurre l’acquisto e quindi lo smaltimento, di bottiglie di plastica, derivato dal consumo sempre crescente di acqua imbottigliata”.
“Il progetto Brolo Chiara Family Card – afferma il sindaco Salvo Messina che si concede anche una battuta- “lo dico anticipando l’interrogazione consiliare, non prevede l’acquisto del distributore e limita l’impegno economico dell’amministrazione alla sola realizzazione della base per la sua installazione. Il comune dovrà fornire un punto acqua potabile e un punto alimentazione elettrica poi la fornitura, l’installazione, la gestione, la manutenzione ordinaria e straordinaria, resterà a carico della Società distributrice”.
 L’utente potrà accedere alle fornitura attraverso una card – appunto la  Brolo Chiara Family Card  – acquistandola ad un costo iniziale di € 12,00 corrispondenti a € 2,00 per il costo di attivazione del supporto magnetico e € 10,00 per 200 litri d’acqua fredda  (solo 5 centesimi al litro, indipendentemente se liscia o frizzante!). Poi esaurito il credito,  la card potrà essere ricaricata senza costi presso i punti vendita convenzionati e autorizzati con tagli da € 5,00 fino ad una capienza di € 30,00 per card.
Praticamente ribadisce Enzo Di Luca è “servizio a costo zero per il comune”. Questo sistema, così concepito è unico in Italia . Continuando, c’è anche un valore sociale all’iniziativa, quello di ricreare attraverso la “fontana” un punto di aggregazione, di riferimento e di dialogo per i residenti di ogni età, ed in futuro – conclude – anche l’occasione di riqualificazione ambientale di parchi e strutture  a volte poco utilizzate.
Infatti se l’esperimento funzionerà non si esclude di estenderlo in altre aree del paese e delle frazioni.  “Non per nulla-dice il sindaco Salvo Messina- ‘l’acqua è un bene comune e di tutti’ è stata una battaglia che ci ha visto impegnati in prima linea”.
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close