FAUTUNNO_PP

FESTA D’AUTUNNO PER L’ISTITUTO COMPRENSIVO


In una giornata alquanto primaverile,se non estiva, l’Istituto Comprensivo di Santo Stefano di Camastra ha organizzato, in seconda edizione, “la giornata d’autunno”.I giardini della scuola “Lombardo Radice” si sono così trasformati in un punto di incontro e di condivisione per piccoli e grandi, con i colori e i sapori tipici della stagione autunnale che hanno fatto da sfondo e da tema alla manifestazione. A partecipare sia i bambini della scuola materna e della scuola primaria sia i giovani della scuola media e dell’Istituto Tecnico Commerciale “Arcangelo Florena”.
Un vero e proprio progetto di collaborazione scuola-famiglia che ha avuto come scopo quello di riscoprire e valorizzare un territorio che, come è stato più volte detto nel corso della giornata, non è solo ceramica, ma è anche un territorio dalle mille risorse naturalistiche e produttive.
Ogni bisogno della scuola-ci racconta l’insegnante Annunziata Fratantoni- nasce da esigenze degli alunni e anche in questo caso la richiesta viene proprio da loro. La motivazione che ha spinto a realizzare questo progetto sta proprio nel bisogno dimostrato dagli alunni di conoscere e sapere su alcuni frutti mai visti nella realtà.

E del resto il territorio di Santo Stefano e nello specifico il bosco soprastante il paese, è ricco di tanti frutti della terra. La giornata ha quindi come scopo- continua Annunziata Fratantoni- quello di valorizzare il territorio e farlo conoscere alle giovani generazioni, che magari non sanno quanto la loro terra sia stata ed è una grande produttrice ad esempio di olio, o ancora, un tempo grande produttrice di seta, materia quest’ultima che andava ad alimentare le industrie tessili della città di Messina. Quindi, nelle intenzioni degli insegnanti, il desiderio di far conoscere ai giovani queste origini stefanesi, che sono marinare, artistiche, ma che sono anche legate al lavoro della terra e quindi a un’attività agricola un tempo fiorente.

I ragazzi sono  stati informati dai docenti e dalle maestre, che dal punto di vista didattico hanno illustrato agli alunni quelli che sono i prodotti che la stagione autunnale ci dona e i genitori dal canto loro, si sono impegnati a procurare le materie prime, nonché a realizzare dolci e tante prelibatezze, esposte in questa giornata di festa in tavole squisitamente imbandite.  È stata quindi una festa condivisa non solo dai ragazzi e dagli insegnanti, ma anche dalle famiglie, che hanno senza dubbio in gran parte contribuito alla realizzazione della stessa.

Aria di festa, di gioia, di libertà quella che si respirava stando a contatto con tutti quei giovani, la stessa freschezza e libertà della natura, della terra, portata al centro dell’attenzione attraverso i suoi frutti. Una mattinata all’insegna del sano divertimento quindi, che non è stato però fine a se stesso, ma che ha senza dubbio avuto un grande scopo formativo.

Per i più piccoli una grande occasione per poter correre e giocare in una splendida giornata di sole fuori dalle aule scolastiche, per i più grandi certamente una possibilità di condivisione e di socializzazione.

Soddisfatta della giornata anche il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Prof.ssa Sauastita Guta,  che conferma l’importanza di momenti ricreativi e formativi come questi. Momenti come questi, afferma, risultano  essere di fondamentale rilievo, diventano  importanti per la crescita culturale dei giovani, per arricchire in loro la consapevolezza di quello che il loro stesso territorio può offrire, in un’educazione che diventa sinonimo di costruzione per un domani, in cui gli attori principali  saranno i ragazzi di oggi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close