LIQUAMI PIRAINO: “CAMPISI SI AUTODENUNCI”


La “misteriosa” vicenda legata allo sversamento di liquami sul mare di Piraino forse non più tanto da considerare un giallo. Verde è invece il colore della sostanza che è stata visibilmente notata da bagnanti e turisti e che ha fatto imbestialire il sindaco di Piraino, Giancarlo Campisi, tanto da presentare denuncia ai Carabinieri per “sabotaggio”. Una domanda però sorge spontanea e la evidenzia il responsabile dell’osservatorio ambiente e legalità di Legambiente Sicilia, Tiziano Granata. Se di sabotaggio davvero si tratta perchè la sostanza che sembra essere stata introdotta nel depuratore di Zappardino è affiorata a poche decine di metri dalla battigia come testimoniano le foto diffuse in rete ? (in alto foto tratta da AMnotizie.it) Ciò significa che la condotta del comune di Piraino scarica i propri liquami fognari a pochi metri dai bagnanti con elevati rischi per la salute.
Auspichiamo che il Sindaco di Piraino si sia premurato a presentare anche un’autodenuncia – afferma Tiziano Granata – in quanto il presunto sabotaggio ha evidenziato una violazione molto più grave, cioè il probabile malfunzionamento della condotta fognaria. “La vicenda del riversamento di una sostanza dal caratteristico colore verde fluorescente fa piuttosto pensare all’impiego di una sostanza cosiddetta “tracciante” utilizzata proprio per evidenziare il percorso degli scarichi“. Legambiente chiede pertanto di mettere da parte teatrini e polemiche, utili solo a spostare  l’attenzione su altro, e di intervenire immediatamente verificando sull’integrità della condotta fognaria di Zappardino ed adottando tutte le misure necessarie a tutelare la salute e l’ambiente. Alla luce dell’inquinamento accertato, va seriamente considerata la possibilità di interdire alla balneazione quel tratto spiaggia, continua Legambiente, e soprattutto vanno avviate le adeguate iniziative volte a rendere efficiente il sistema della depurazione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close