peter cuce_pp

NOTTE MOVIMENTATA A S.AGATA M.LLO. UN ARRESTO E UNA FUGA


Sorpresi due fratelli tentano di fuggire. Prima si nascondono nei bagni di un locale, poi riescono a fuggire aiutati da un terzo complice. Rintracciati riescono ancora a far scappare il pregiudicato ricercato grazie a minacce anche con l’ausilio di una bombola del gas. Nottata davvero movimentata a Sant’Agata Militello.

Gli agenti del Commissariato santagatese, insieme agli agenti del locale Distaccamento della Polizia Stradale, hanno arrestato in flagranza di reato Peter Cucè, ventinovenne originario di Melito di Porto Salvo (RC), con precedenti di polizia, per il delitto di resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento personale.

L’uomo ha aiutato nella fuga il fratello, pregiudicato, ai quali i poliziotti si accingevano a notificare un provvedimento di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

Il ricercato, infatti, è stato notato intorno alle ore 01.00 dagli agenti del Commissariato impegnati nel controllo del territorio nei pressi di una sala giochi e riconosciuto come destinatario del provvedimento.

I due fratelli, alla vista della volante, dopo aver tentato di nascondersi all’interno dei servizi igienici della sala giochi, raggiunti dai poliziotti, si sono scagliati contro gli stessi guadagnando l’uscita del locale dove, saliti a bordo di un’autovettura guidata da un terzo uomo, si sono dati alla fuga.

Dopo un lungo inseguimento, i poliziotti del locale Commissariato, con l’ausilio di una pattuglia del Distaccamento della Polizia Stradale, hanno raggiunto l’auto dei fuggitivi davanti l’abitazione degli stessi dove Peter Cucè  inscenava ulteriori plateali resistenze giungendo a minacciare i poliziotti con una bombola del gas e garantendo così la definitiva fuga al fratello.

Sono pertanto scattate le manette per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento personale a Peter Cucè che stamani sarà giudicato con giudizio direttissimo.

I poliziotti hanno poi rintracciato il complice a bordo della cui autovettura i due germani hanno lasciato la sala giochi. Si tratta di un ventunenne denunciato a piede libero anche perché alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

La Polizia è sulle tracce del fuggitivo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close