Bernardi_pp

BERNARDI: VOGLIAMO COMINCIARE A VINCERE


Coach Bernardi ha analizzato venerdì pomeriggio la partita di domani alle 18.15 al PalaFantozzi contro la Prima Veroli, avversario ostico che arriva a Capo d’Orlando con la voglia di riscattare la sconfitta casalinga contro Trento di ben 18 punti.

I ragazzi sono giovani – dichiara coach Bernardi -, è difficile riassettare la squadra ogni settimana, cambiare playmaker, abituarsi ai nuovi innesti, etc. La partita di domenica a Casale ci è servita da lezione, abbiamo avuto un atteggiamento che non va bene: si può vincere e si può perdere, ma lo si deve sempre fare da uomini, dando sempre il 100% e anche di più.”

Alla guida della Prima Veroli c’è un ex: Franco Marcelletti (coach dell’Orlandina nel 2002/03), nel roster sono presenti americani forti come Walker e Hunter, sotto le plance sono molto solidi, giocano appoggiandosi molto a Rinaldi, Bruttini e Infante.
Per l’Orlandina, ai risaputi infortuni di Passera e Portannese (che sta recuperando e potrebbe essere già in panchina domani pomeriggio), si sommano gli acciacchi alla schiena di Benevelli, la storta alla caviglia di Pellegrino e i lividi di George, che comunque dovrebbero essere schierabili, anche se con un minutaggio ristretto, nella gara contro la Prima Veroli.

“Per domani siamo pronti per fare una battaglia, dovremo essere duttili, probabilmente presenteremo una squadra non logica, abbiamo pochi lunghi a disposizione e schiereremo una squadra bassa. Arriva un avversario forte, ma non ci interessa, questa volta con il sostegno del pubblico i due punti sono nostri. Vogliamo cominciare a vincere, le motivazioni sono al massimo, oltre il normale, vogliamo che il pubblico sia orgoglioso della squadra.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close