salvo-messina

GITE PER GLI ANZIANI E DECRETI INGIUNTIVI. SALVO MESSINA RISPONDE

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco brolese alla dura nota dell’opposizione consiliare. Il sindaco affida a una sorta di lettera/comunicato stampa le sue riflessioni.

“Scambiare una presenza istituzione o è da stolti o è da bari. Scambiare un incontro per presentare un programma ricco di welfare pensato per gli anziani o è da sciocchi o e da bari. A volte la polemica necessita, non mi tiro indietro, soprattutto se si sconfina in ambiti umani, sociali, che toccano il ventre molle delle emozioni.  Allora si. Bisogna rispondere. I “pellegrinaggi” del Sindaco: E’ vero sono stato in gita con gli anziani, ma non in vacanza. Da sempre a Brolo, ma anche a Valguarnera Caropepe, oppure nella provincia di Asti, alle gite degli anziani c’è stata la presenza della “cosa pubblica”. Sulle cifre della mia spesa non ho problema lunedì a uffici aperti a renderle  pubbliche….la mia coscienza è pulita oltre ogni pensiero e di sicuro non accetto morali da nessuno …. sono pronto anche pubblicamente a confrontare le spese di rappresentanza, viaggi  rimborsi vari a qualsisi titolo del sindaco CON IL RESTO D’ITALIA E POI PARLIAMO ….. Sono andato nei tempi giusti per stare con “loro” – gli Anziani – ascoltare e toccare con mano le loro esigenze, il loro bisogni, vederli sorridere per le tante mete raggiunte i risultati acquisiti. 80.000 euro è un numero che non esiste …. delibere di giunta che tutti possono visionare sul sito sono la  n° 151 del 23 settembre 2009 e la 124 del 03 settembre 2009….la prima di 37.000 la seconda di 27.000. Totale 64.000 soldi ai quali va tolta la compartecipazione circa 25.000 euro dei partecipanti forse questo i consiglieri lo hanno dimenticato d’altronde sono passati 3 anni , …. Nulla di più. Non ho rubato, né sfruttato il denaro pubblico. Festa degli Anziani, anzi “Festa d’Argento”, un momento d’incontro con tutti, un momento per presentare un programma di interventi. Quelli del 2013. Cosa c’è di meglio della convivialità, che tra l’altro costa pochissimo. Poche centiania di euro, giusti quelli per il mangiare, poi “pedana libera”, l’animazione musicale e quant’altro …. tutto è stato a costo zero. Solidarietà…. Nessun manifesto quando la facciamo. Soddisfazione e gradimento dei servizi agli anziani? Chiedetelo a loro. Nemmeno solo per un minuto, durante la “Festa” si è parlato di politica e nessuno candidato, nè politico (tranne che non intendevate il consigliere Miraglia che è stato visto al palatenda) ha partecipato all’incontro … chiedetelo a chi c’era prima di sparare sentenze. Siamo stati prima e ora un’amministrazione attenta ai bisogni degli Anziani, e su questo non accettiamo la polemica, fuoriluogo, fuorviante, di bassa lega. Confrontiamoci invece sul da farsi, sul fare, dateci le vostre idee, condividiamo le proposte, in maniera seria, intelligente, perche loro, gli Anziani, sono la nostra memoria, il nostro paese, la nostra storia, senza barriere né partiti. Non sono merce di scambio elettorale, almeno non per me, né frontiere lungo la quale imbastire querelle politiche. Quinidi fughiamo ogni dubbio: nessuna cena elettorale, non ci avete azzeccato.  Nessuno sperpero di soldi, non ci avete azzeccato.  Per i decreti ingiuntivi è un’altra storia. Fate l’interrogazione, ma tanto avete già le carte. Ma le gite, quelle gite, andavano fatte e le rifarei e credetemi. Questo non è fare un dissennato uso di soldi pubblici. A proposito, il 31 farò una festa per Halloween, pensata e dedicata ai i bambini. Loro non votano e tra l’altro già le elezioni si sono svolte, potrete dire, alla fine, che userò il denaro pubblico (stiamo spendendo vedi determina circa 700 euro ) per “festeggiare”? Forse sono andato per questo a Medjougorie?… No, questo è semplicemente voler dedicare tempo ad un’altra categoria sociale che merita e alla quale diamo tanta attenzione. A proposito il 31 siete inviati, l’importante essere travestiti!!”

Salvo Messina

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close