SAMSUNG DIGITAL CAMERA

IN SLOVENIA IL C.T. BROLO AD UN PASSO DALL’IMPRESA


Per il secondo anno consecutivo, si infrange solo in finale il sogno del C.T. Brolo di iscrivere il proprio nome nel master fun cup, prestigiosa manifestazione internazionale a squadre, riservata  a giocatori di 4^categoria giunta alla 17^edizione , che si svolge nella splendida cittadina di Portorose in Slovenia. Al torneo che si gioca con la formula di 2 singolari e  1 doppio a 4 games, con vittoria alla squadra che totalizza la migliore somma games, il C.T. Brolo, presente per la decima volta consecutiva, ha schierato 4 formazioni, allestite con sapienza dal tecnico nazionale Carmelo Arasi (capitano non giocatore ed organizzatore delle 10 spedizioni) suddivise nelle tre categorie: open m.le, club m.le ed esordienti m.le e f.le.

Impresa sfiorata, come detto, nella categoria open maschile, dove Piero Laccoto, Carmelo Ricciardo e l’ottimo Salvatore Mezzatesta (in prestito dal T.C. Venetico), si sono arresi in una finale  entusiasmante e correttissima ai meritevoli vincitori del T.C. Nino Bxio di Piacenza, dopo essere stati a lungo in vantaggio  e ad un passo dal successo.

Nella categoria club maschile, ottima prestazione quella fornita dal trio Marco Pino, Gioacchino d’Angiolella e dal “sempreverde” Nuccio Ricchiazzi, che si sono piazzati al terzo posto in un tabellone con ben 112 squadre, cedendo in semifinale alla formazione di Treviso, dopo aver regolato Perugia, Piacenza, Brescia e Roma.

Disco rosso con rammarico nella categoria  esordienti femminile, dove, Lorena La Galia e Lara Cipriano, sconfitte al primo turno con le future vincitrici del torneo, nel tabellone “consolation” si sono fermate ai quarti di finale.

Infine  da segnalare la bella prova offerta da Mauro Arena tra gli esordienti maschili, che alla prima in Slovenia, in coppia con un atleta  bresciano, ha superato il primo turno.

Bilancio dunque più che positivo per il C.T. Brolo e per il tecnico Arasi,che ha piazzato sul podio ben due formazioni su oltre 280 squadre partecipanti, anche se, come ci confida, “il prossimo anno si punta al gradino più alto”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close