cc_gioiosa_pp

LUPIN IN GONNELLA, ARRESTATA CASALINGA INCENSURATA


Da qualche settimana nel centro abitato di Gioiosa Marea si registravano dei furti anomali, mai verificatisi prima, per modalità e tempi di azione, nella splendida cittadina della costa saracena. Appena qualcuno dimenticava il finestrino aperto con oggetti di valore in macchina, subito questi venivano razziati da una mano lesta.

I Carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea, in attuazione delle direttive impartite dal Comando Provinciale di Messina per contrastare il fenomeno dei furti, hanno predisposto una fitta rete di controlli, anche con personale in abiti civili, lungo tutte le strade del paese.

Così ieri pomeriggio, uno dei militari appostati, ha notato una signora che apriva lo sportello di un furgone parcheggiato in via Mazzini e si accingeva a prelevare furtivamente un marsupio, contenente denaro e documenti, che il proprietario del mezzo aveva lasciato sul cruscotto.

Immediatamente è stata bloccata dal carabiniere che l’ha dichiarata in stato di arresto. Si tratta di una casalinga incensurata del posto, NARDO Angela Rita, classe 1964.

Quando i militari dell’Arma hanno effettuato la perquisizione a casa, hanno rinvenuto la refurtiva provento dei precedenti furti, portafogli, telefoni cellulari, macchine fotografiche, tutte rubate con lo stesso metodo nelle scorse settimane.

Gli oggetti rubati sono stati restituiti ai legittimi proprietari ed i Carabinieri, invitano chiunque avesse subito un furto analogo nei giorni scorsi a recarsi in Caserma per denunciare ed eventualmente riconoscere la refurtiva.

La NARDO è stata posta agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicata con rito direttissimo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close