locandina1pp

UN SUCCESSO “PARALLELO” LA DUE GIORNI IN PIAZZA BLASCO D’ALAGONA – LE FOTO

E’ stata un successo la due giorni di paese parallelo. Piazza Lauria/Blasco D’Alagona, è stata trasformata, per due sere, in un open green space, bella l’atmosfera, la musica e la grande affluenza dovuta all’interesse ma anche alla curiosità.

Sabato sera, il primo riscontro di gradimento e di pubblico per la mostra di foto d’epoca di Capo d’Orlando, curata nei dettagli da Pippo Librizzi. Con una presentazione semplice l’Arch. Orlandino, voce storica dell’Archeoclub, ha descritto i luoghi della memoria, rivissuti nelle belle immagini delle piazze di Capo d’Orlando. Tra le altre, due foto della piazzetta dei Carabinieri, l’inaugurazione del Comune, il 27 settembre del 1925, il Corso Andrea Doria e la veduta del Santuario. Un tuffo nel passato, reso completo dalle cartoline “invecchiate”, stampate e distribuite per l’occasione.

A seguire, trenta minuti di “faccia a faccia” con Antonio Mazzeo, giornalista free lance. Con un brillante Alessio Micale, consigliere comunale, Mazzeo tocca i temi più significativi della sua “battaglia” culturale (mafia, muos, attività di prevenzione nelle scuole, giornalismo “libero” e carta stampata). Peace-researcher e giornalista impegnato nei temi della pace, della militarizzazione, dell’ambiente, dei diritti umani, della lotta alle criminalità mafiose, Mazzeo, ha pubblicato alcuni saggi sui conflitti nell’area mediterranea, sulla violazione dei diritti umani e, più recentemente, un volume sugli interessi criminali per la realizzazione del Ponte sullo Stretto (“I Padrini del Ponte. Affari di mafia sullo stretto di Messina”, Edizioni Alegre, Roma), inoltre, ha ricevuto il “Premio G. Bassani – Italia Nostra 2010” per il giornalismo.

Il pubblico, attento, ha mostrato di gradire l’approccio anglossassone, ma le parole di Mazzeo sono state un pugno nello stomaco: riflettere, riflettere, riflettere.

A conclusione della prima serata, la sede dell’Associazione, come previsto in programma, ha ospitato l’angolo goloso: salsiccia di suino nero della Macelleria Gugliotta e le alici marinate dello Chef Carmelo.

Nei due pomeriggi, la piazzetta scelta per l’iniziativa, luogo magico e ricco di storia, ricordi e sentimenti, ha accolto anche il corner per firmare la petizione per una nuova gestione dei rifiuti e della differenziata, curato dal ComitAto Permanente.

Domenica mattina, ore nove in punto, l’appuntamento era, invece, davanti alla sede di “Paese Parallelo”, in Via  Nino Mancari, n. 8, scarpe da tennis e tenuta sportiva, si parte a piedi per il sentiero Goletta, un percorso ecologico, tra specie protette, panorami mozzafiato delle coste orlandine e le “pietre” del teatro antico, con l’amarezza di vedere un gioiello semi abbandonato e  “impolverato” che, invece, andrebbe valorizzato al massimo.

Domenica sera, il forum è iniziato alle 19,30. Piazza piena, interventi programmati tutti da ascoltare: Franco Spaticchia, Giusy Cavolo, Salvatore Santoro, Daniele Collovà, Giuseppe Trusso, Ciccio Lenzo, Antonio Puglisi, Enzo Bontempo, Alessandro Nespola, Pippo Velardi, Sebastiano Giuffrida, tutta la classe dirigente che “come la pensa, la dice”, senza moderatore, ma con moderazione.

Giuseppe Trusso, consigliere comunale, ha presentato anche il sito internet (www.latuavoce.net) dei gruppi consiliari di opposizione e riassunto l’attività amministrativa e istituzionale di un anno di vita comunale. Salvatore Librizzi, presidente dell’associazione, ha chiuso, infine, i lavori, con un intervento appassionato e concreto: “lavoriamo ogni giorno per il paese che verrà, unico obiettivo, la nuova classe dirigente, voltiamo pagina. “

Con la proiezione di ”Un affettuoso ricordo”, del regista Francesco Lama, si è chiusa la splendida serata.Amarcord, nostalgia, momenti di vera commozione accompagnano le immagini del corto che scivolano sullo schermo, rigorosamente vintage; una Capo d’Orlando solo in apparenza in bianco e nero, proietta i colori della vita degli splendidi “anni 60”, la goliardia, il corso, la festa della matricola, raccontata da alcuni dei protagonisti: su tutti Basilio Lipari e Zebedeo Basile (nel pubblico), attori “navigati” e appassionati del loro tempo. Dai super8 millimetri, le storie e i luoghi  più belli del paese, con le testimonianze di chi c’era e continuerà ad esserci. Una bella iniziativa che sicuramente verrà replicata molto presto.

– Si ringrazia l’Arch. Pippo Librizzi per le foto –

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close