Taormina Due Torri_pp

ORLANDINA – TIGER BROLO E TAORMINA-DUE TORRI: DERBY DA PAREGGIO


La “sindrome da pareggio” ha colpito le formazioni Messinesi in questa terza domenica del campionato di eccellenza girone B tutta dal gusto nostrano. Ben due infatti i derby che si sono giocati rispettivamente al “Ciccino Micale” di capo d’Orlando tra Orlandina e Tiger Brolo e allo stadio “Bagicalupo” di Taormina tra la formazione omonima e il Due Torri di Piraino. Un pareggio a reti bianche quello tra le prime squadre, una rimonta incredibile, invece, quella del Due Torri.

Dopo soli quattro minuti, infatti, il Due Torri di Piraino si trovava già sotto di un goal a causa di un tiro diretto e impeccabile di Catania, prima rete che viene raddoppiata nella ripresa grazie a un penalty assegnato dall’arbitro Blanco al giocatore del Taormina Totaro, che lo trasforma in rete lasciando spiazzato il portiere biancorosso Inferrera. Dopo qualche minuto, però il Due Torri passa al contrattacco e si scuote dal torpore e dall’iniziale paralisi, dimostrando di avere tutte le carte in regola per fronteggiare gli avversari. Il direttore di gara assegna un calcio di rigore alla formazione Pirainese che Guido trasforma facilmente in rete, goal che segna il riscatto dei biancorossi che da qui in poi si mostreranno più convincenti e dal piglio più deciso. Si intravede il Due Torri che piace tanto ai tifosi, quello che lotta fino al fischio finale, un instancabile Isgrò, migliore in campo insieme a capitan Guido, non si accontenta del primo tiro del riscatto e conclude il match nei primi minuti di recupero beffando il portiere avversario con un magistrale pallonetto che va direttamente in rete. Tra le proteste dei padroni di casa per un presunto fuorigioco e per l’imminente scadere del tempo, il Due Torri mette in tasca punto, conquistato grazie a una splendida rimonta e scende però al secondo posto della classifica, lasciando la vetta al Vittoria.

Diverso invece il match di Capo d’Orlando tra Orlandina e Tiger Brolo che si conclude con un classico 0-0 che lascia comunque soddisfatta i la Tiger di Mister Nardi, matricola dell’Eccellenza, che riesce a domare un’Orlandina arricchita dagli ultimi due nuovi acquisti. Primo tempo pacato e con poche azioni da parte dei giocatori ospiti che non riescono a tirare fuori gli artigli per infrangere la corazzata dell’Orlandina, poco precise e coordinate, invece,  le azioni di quest’ultima che non riesce a concretizzare nè i tiri di Dell’Orzo nè di Elamraoui. L’ex Orlandina Giacomo Bontempo e l’attaccante giallonero Calabrese impauriscono nel secondo tempo la difesa dei padroni di casa ma senza risultati. Grande protagonista di questo incontro il pubblico, soprattutto quello ospite, quasi in sovranumero rispetto ai padroni di casa e pronto a incitare instancabilmente i propri beniamini per più di novanta minuti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close