san_fratello_messina pp

UN DEBITO BLOCCA GLI STIPENDI AI DIPENDENTI, FORSE A TEMPO INDETERMINATO

Un provvedimento emesso dal Tribunale di Sant’Agata Militello ha bloccato le somme destinate agli stipendi dei dipendenti del Comune di San Fratello ormai senza spettanze da due mesi. E’ così che in Municipio scatta lo stato di agitazione. Il Giudice, infatti, dopo aver sentito il Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria del Comune, ha convocato per domani l’udienza in cui dovrebbe decidere se sbloccare o meno le somme stesse.

Comprensibile lo stato d’animo dei dipendenti e delle loro famiglie, perché un eventuale accoglimento del principio di pignorabilità, anche delle somme destinate agli stipendi, comporterà il mancato pagamento degli stessi dipendenti ancora per svariati mesi, considerato l’importo plurimilionario del debito del Comune.

“Già il 13 agosto – sottolineano Sebastiano Noto della Fp Cgil, Alfonsa Franchina della Cisl Fp e Francesco Costanzo della Uil Fpl – avevamo investito della problematica l’Assessorato regionale alle Autonomie Locali chiedendo un intervento che non c’è stato. Inoltre, avevamo paventato anche il rischio d’interruzione di importanti servizi alla cittadinanza, che, purtroppo, si sono puntualmente determinati a cominciare dalla sospensione del trasporto alunni. Prima di passare ad azioni di mobilitazione e di eclatanti proteste, riteniamo opportuno attendere le decisioni del Giudice ma, comunque vada, è evidente che il Comune, così come lasciato in balia di se stesso, difficilmente potrà superare la gravissima situazione debitoria in cui si trova. Quindi, chiediamo un intervento immediato dell’Assessorato regionale alle Autonomie Locali”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close