tribunale-di-messina

GOTHA 1- ANCORA IN CARCERE L’IMPRENDITORE GIOIOSANO FRANCO SCIROCCO

Richiesta di scarcerazione respinta per l’imprenditore di Gioiosa Marea, Franco Scirocco, arrestato il 24 Giugno scorso nel corso dell’operazione denominata Gotha 1, insieme ad altri 23 tra boss e imprenditori del clan di Barcellona.

Il Tribunale del Riesame presieduto da Giuseppa D’Uva ha respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dal difensore, l’avvocato Carmelo Occhiuto, ribaltata, dunque, la sentenza della Corte di Cassazione, che aveva deciso che l’imprenditore non sarebbe stato arrestato, rimandando però la decisione al Riesame. Così il 30 Agosto scorso Franco Scirocco ha concluso la permanenza in carcere. La sentenza recita che non siano venute meno le esigenze cautelari.  Sono ancora accettabili e individuabili gli indizi che fanno dell’uomo un imprenditore contiguo al clan di Barcellona quindi l’imprenditore in maniera preventiva deve restare a Gazzi.

Scirocco  era stato coinvolto nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia per il connubio con il clan Barcellonese, oltre che  per i suoi rapporti con altri colletti bianchi. L’interlocutore pare sia stato il potente boss del longano  Sam Di Salvo, oggi sottoposto al carcere duro. L’accusa di concorso esterno aveva retto per entrambi fino in Cassazione, poi la Suprema corte ha ribaltato la decisione. Il processo avrà inizio il prossimo 25 Settembre davanti al Tribunale di Barcellona. Per l’imprenditore gioiosano, Franco Scirocco, invece, continua il processo d’appello. Si deciderà in questa sede la confisca del patrimonio che consiste in imprese e società attive in diversi settori, dall’edilizia all’eolico. Un patrimonio corposo stimato in oltre 36 milioni di euro.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close