carabinieri_pp

STALKING E TRASPORTO DI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI, DUE ARRESTI

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Tortorici hanno tratto in arresto un 37enne domiciliato in un comune del comprensorio nebroideo, già noto alle Forze dell’Ordine, per aver commesso degli atti persecutori. Secondo quanto emerso dalle indagini dei Carabinieri, l’uomo, già da tempo, si era reso responsabile di reiterati comportamenti persecutori nei confronti della ex convivente, e da ultimo, proprio ieri pomeriggio, dopo essersi introdotto fraudolentemente all’interno della proprietà della donna, l’avrebbe minacciata e tentato di aggredirla. Fortunatamente, l’immediato intervento dei Carabinieri, che hanno bloccato e condotto l’uomo in caserma, ha scongiurato un più grave epilogo della vicenda.

In un’altra circostanza, i Carabinieri di Tortorici hanno invece arrestato il trentenne Luca Riccioli, nato a Biancavilla (CT), poiché ritenuto responsabile di raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi. Il giovane è stato sottoposto ad un controllo di polizia nel corso del quale i Carabinieri hanno accertato che sul vano di carico dell’autocarro erano sistemati diversi rifiuti speciali, tra cui il motore di un’autovettura, dei dischi di freni, de pneumatici usurati, alcuni filtri olio per autovettura e parti di carrozzeria sempre di autovettura che erano trasportati senza la prevista autorizzazione.

Al termine delle formalità di rito, entrambi gli arrestati, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, dott. Alessandro Lia, sono stati accompagnati presso le rispettive residenze in regime degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida e successivo rito direttissimo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close