Striscione per Paolo Gullà

“PAOLO VIVE” L’OMAGGIO DELLA TIGER BROLO ALLA FAMIGLIA GULLA’

Un esordio bagnato dalle lacrime quello della Tiger, matricola dell’Eccellenza, al Comunale di Brolo contro il Comiso. La prima gara in casa è stata scelta dalla società del presidente Nino Tripi per omaggiare la memoria del giovane Paolo Gullà, deceduto a soli 22 anni a causa di un tragico incidente stradale. Paolo, oltre che un tesserato giallonero, era un amico di tifosi e società.

Dopo l’entrata in campo delle due formazioni, uno striscione con il testo “Paolo Vive” è stato srotolato dai giocatori  gialloneri sulle note di “Back in time” di Leona Lewis. Commozione, lacrime e un tappeto di applausi provenienti dagli spalti gremiti di tifosi hanno seguito lo splendido gesto compiuto dalla squadra brolese. Un emozionatissimo presidente Tripi ha poi consegnato una targa e un mazzo di fiori a Pippo e Nunziatina, i genitori del giovane Paolo, stretti dall’abbraccio di tutto lo stadio brolese.

Il match è terminato con un pareggio: al ’28 il goal del giocatore del Comiso, Giudice, ha spiazzato i padroni di casa che con non poche difficoltà hanno recuperato con il tiro in rete al 42′ di Tindaro Calabrese. Una vittoria mancata per la Tiger Brolo, che si conferma in ogni caso una rivelazione di questo nuovo campionato di Eccellenza, una giornata che sicuramente rimarrà nella memoria dei tanti presenti al comunale per il valore umano del gesto commovente compiuto in ricordo di Paolo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close