bernadette_pp

GRASSO E SINDONI CONTRO IL COMMISSARIO AD ACTA


E’ stato notificato, tra gli altri, anche ai Comuni di  Capri Leone e Capo d’Orlando, il decreto di nomina del commissario “ad acta” per la costituzione della S. R. R. (nuovo soggetto che su base provinciale dovrebbe curare il servizio rifiuti), che entro dieci giorni, dovrebbe approvare gli atti che i Comuni non hanno adottato.

I Sindaci Grasso e Sindoni, comunicano che le Amministrazioni Comunali proporranno ricorso avverso la nomina del Commissario Straordinario.

“La costituzione delle S.R.R- afferma la Grasso- è illegittima per diversi motivi, uno fra tutti, sotto un profilo di merito importantissimo non fa altro che riproporre le vecchie ATO in quanto non si avrà una diminuzione dei costi e non miglioreranno i servizi. Questa amministrazione ha già proposto ricorso al Presidente della Regione avverso il Decreto di costituzione di detti consorzi obbligatori, ritenendo, allora come oggi, che il servizio della raccolta dei rifiuti, per essere efficiente, debba essere gestito direttamente dai Comuni e non già da società o consorzi o altri Enti estranei alle realtà locali e lontani delle esigenze dei cittadini.

“Negli anni precedenti- continua Sindoni- siamo stati costretti a subire la costituzione degli Ato. Nonostante ciò, con grande responsabilità abbiamo contribuito a rendere l’Ambito Territoriale Me 1, il più efficiente della Sicilia. Adesso faremo quanto è possibile per impedire un illogico e penalizzante ampliamento del bacino che non determinando alcuna razionalizzazione, determinerebbe un incremento dei costi ed il rischio di una diminuzione della qualità del servizio”.

A chiarire la posizione del Consiglio Comunale orlandino, interviene infne anche il Presidente Gianfranco Timpanaro:
“La non convocazione del Consiglio per trattare la costituzione delle S.R.R è un atto voluto. Non vogliamo essere complici di politici poco lungimiranti che si impegnano solamente a creare carrozzoni per sistemare l’amico di turno. Personalmente sarò sempre agli antipodi rispetto a queste persone.
A tal proposito – conclude Timpanaro – voglio ricordare che a suo tempo, il mio voto fu contrario all’istituzione degli Ato. Di questi il nostro (Ato Me 1), rappresenta un’eccezione solamente grazie per all’applicazione quotidiana di Sindaci e Dirigenti che hanno saputo gestirlo e blindarlo dagli attacchi esterni”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close