ignazio-cutro

IGNAZIO CUTRO’: IL TESTIMONE DI GIUSTIZIA ALLONTANATO DAI CONDOMINI. SCOPPIA IL CASO A BROLO


Un condomino poco gradito. Ecco come i vicini di casa considerano Ignazio Cutrò, imprenditore agrigentino, che qualche tempo fa si è ribellato agli estorsori mafiosi e adesso vive a Brolo. A quanto pare, però, con gli altri condomini non si è instaurato un rapporto di ottimo vicinato, il tutto perché gli abitanti brolesi del quartiere temono che il condominio possa entrare nel mirino della criminalità.

“Mi hanno tolto il saluto- dice l’imprenditore di Bivona- e alcuni mi hanno anche apertamente confessato che la mia presenza è troppo ingombrante e pericolosa”. Gli era capitato anche a Bivona, quando i suoi figli dovevano subire umiliazioni a scuola e così Cutrò va a denunciare l’accaduto in tv.

Ovviamente non si può generalizzare ed è chiaro che i brolesi non sono tutti così. Tanti sono gli abitanti del comune nebroideo che si sono indignati dinanzi alla notizia, mostrandosi vicini a Ignazio Cutrò e facendo trapelare, anche attraverso la rete, tutta la loro vicinanza.

Intanto anche il primo cittadino Salvo Messina fa sentire la sua voce. “Incontrerò Cutrò e gli esprimerò la solidarietà di un paese che ha già detto altre volte in maniera concreta no alla mafia– dice Salvo Messina. Ma incontrerò anche quelle famiglie che protestano per capire le ragioni perché conosco bene Brolo e sono sicuro che non esistono pregiudizi contro la sua presenza“.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close