NO ALLO STOCCAGGIO DEI RIFIUTI EOLIANI IN PIENO GIORNO. DURA PRESA DI POSIZIONE DEL SINDACO PINO

“Non è possibile tollerare che lo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle Eolie avvenga in pieno giorno, a Milazzo, con gli autocompattatori che attraversano il centro della città lasciando il percolato maleodorante”.Queste le parole dell sindaco Carmelo Pino pronto alla mobilitazione qualora dovesse persistere il servizio di trasporto dei rifiuti nel cuore della mattinata, anziché alle prime ore dell’alba come concordato qualche anno addietro quando la città ha dovuto accettare di ospitare tale servizio, consentendo l’attracco della nave proveniente dalle Eolie sul molo Marullo, per poi procedere al successivo stoccaggio a Mazzarrà.

Il Sindaco nel sottolineare che tale situazione provoca un danno all’immagine e al decoro della città, ribadisce la necessità che tale movimentazione avvenga nelle prime ore del mattino, non quando la città è affollata da turisti e cittadini costretti ad assistere al passaggio, peraltro in pieno centro, dei compattatori carichi di immondizia. I mezzi infatti escono da molo Marullo e percorrendo un tratto “controsenso” si immettono nella via Cassisi e poi nella via Piraino, ovvero nel centro cittadino, prima di raggiungere l’asse viario. “Non è possibile assistere a tutto questo e quindi chiedo il rispetto degli orari – aggiunge Pino – e sono pronto a coinvolgere l’Autorità portuale e i sindaci dell’Arcipelago, ma anche a emanare una ordinanza che impedisca il transito dei mezzi. Non possiamo permettere a nessuno che l’immagine di questa città venga calpestata e se la situazione dovesse persistere adotterò il provvedimento stante anche le proteste legittime dei cittadini contro il lezzo insopportabile che si respira nella cortina del porto per la presenza di quei rifiuti”.

Il problema esistente già da alcuni anni è scaturito a seguito della decisione dell’Autorità portuale di trasferire l’attracco della nave che trasporta i rifiuti delle Eolie in container, per lo smaltimento in discarica, dal molo XX Luglio al molo foraneo. Determinando così non solo un disagio al centro cittadino (il molo Marullo precede l’ingresso sul lungomare), ma un vero e proprio inconveniente igienico sanitario causato dal percolato che fuoriesce sia lungo il molo Marullo sia, successivamente, lungo le strade cittadine da parte dei mezzi che provvedono al trasporto.

Diversi cittadini hanno chiesto al sindaco di intervenire per porre fine ad una situazione di disagio causata dalle esalazioni generate dalle alte temperature di questi giorni, che rappresentano un danno per l’immagine di Milazzo.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close