megafono11

LA TUA OPINIONE – “CASSONETTO VIRTUALE” LA RISPOSTA


Spett.le redazione di 98zero

Carissimo Direttore Puglisi,

sono Mario la Valva e vi scrivo nella qualità di amministratore pro tempore del condominio Alacchi,  condominio che, secondo quanto riportato nel vostro articolo, avrebbe messo il “cassonetto virtuale”.

Premesso che il raccoglitore è posizionato all’ingresso della stradella d’accesso ai garage, quindi privata, lo stesso è stato dettato dalla necessità di non ridurre l’androne d’ingresso del condominio in una discarica giornaliera. Si tratta dunque di una questione di decoro ed un modo per evitare di correre rischi per la salute dei condomini, soprattutto durante i mesi estivi e durante il giorno di conferimento dell’umido e dell’indifferenziato. Se si  pensa che il condominio, composto da ben 22 appartamenti, in alcuni giorni conferisce rifiuti pari a circa 44 contenitori forse si può comprendere meglio da dove nasce l’esigenza di ripensare al punto di raccolta.


Lo scorso anno, rendendoci conto che la situazione era diventata veramente insostenibile con l’androne ridotto ad una mini discarca, a causa della raccolta porta a porta (con tanto di percolato da sacchetti e nauseabonda puzza), proprio da una mia personale idea nata da quanto avevo visto a Bassano del Grappa dove si posizionavano i rifiuti in cestoni analoghi a quello che abbiamo fatto realizzare, abbiamo deliberato di fare realizzare la struttura che avete ben rappresentato nelle foto proprio per conferire, in maniera pulita ed ordinata, i rifiuti del condominio tutto (compreso quello a fianco e contiguo con il quale condividiamo la stradella privata), lasciando pulito l’androne del condominio e pulita l’area di conferimento dei rifiuti che, viene pulita con frequenza settimanale.

Quindi vorrei concludere che, a parte il desiderio del sig. ROSSITTO di fare lo scoop, la nostra volontà di cittadini e condomini del palazzo Alacchi non è stata quella di creare cittadini di serie A o B bensì quella di agire da persone ragionevoli che tentano di porre rimedio all’incredibile indecenza che si può facilmente vedere ogni giorno davanti a molti condomini di Capo d’Orlando. Qualche vostra foto potrebbe mostrare montagne di rifiuti puzzolenti che occupano i marciapiedi per tutta la mattinata, visto che la raccolta viene espletata, incredibilmente, la mattina e non la notte come in tutte le altre città, civili o quasi, d’Italia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close