megafono11

LA TUA OPINIONE – “CASSONETTO VIRTUALE”, E’ POSSIBILE ? LE FOTO


Nel maggio del 2009 il sindaco di Capo d’Orlando – Enzo Sindoni – affermava che lo scopo della rimozione dei cassonetti era quello di “avere Capo d’Orlando più pulita a partire proprio dalle aree di collocazione” degli stessi.

Evidentemente, come sempre più spesso la cronaca cittadina ci spinge a pensare, le regole non sono uguali per tutti ed esistono cittadini di serie A.

Qualcuno di questi ultimi, con qualche santo a Palazzo Europa, ha pensato bene di farsi in casa un “cassonetto virtuale” che ha collocato proprio nella stessa area dove una volta c’era quello reale.

Addirittura è riuscito ad “addomesticare” il personale dell’ATO che ogni mattina, dotato dell’apposita chiave, apre il lucchetto che protegge il prezioso contenuto – evidentemente anch’esso di serie A – del cassonetto.

Le foto sono più eloquenti di qualsiasi ulteriore commento.

G. Rossitto – Capo d’Orlando

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close