incontro santi_pp

DOPO NOVE SECOLI SI INCONTRANO I 4 SANTI


Grande commozione per l’incontro dei quattro Santi Basiliani al Monastero di San Filippo di Fragalà (Frazzanò), non accadeva dal 1130. Nell’ambito dell’Anno Giubilare Laurenziano concesso dal Papa Benedetto XVI° su richiesta della Diocesi di Patti alla Comunità Frazzanese per gli 850° della morte di San Lorenzo Patrono di Frazzanò, la Commissione ECAG con Padre Salvatore Lollo, il Sindaco Antonino Carcione, da un componente della Commissione San Lorenzo, dal parroco rappresentante dalla Forania Parroco paesano, componente consiglio pastorale, componente accoglienza, componente consiglio pastorale dei Giovani, hanno voluto fortemente questo evento il più significativo di tutto l’Anno Giubilare Laurenziano.

Dopo circa nove secoli, San Lorenzo incontra gli amici di sempre Silvestro da Troina, Nicola di Alcara li Fusi e Cono da Naso, un evento storico.

La manifestazione a preso inizio alle ore 9.00 al Canapè dove la Comunità di Frazzanò con a capo il Parroco Salvatore Lollo, il Sindaco Antonino Carcione con gli Assessori e Consiglieri, Consiliere Provinciale Filippo Miracula, il Presidente della Banca di Longi Gino Fabio, il Sindaco di Mirto Giuseppe Lanaro il vice sindaco di Longi Giuseppe Sangari, sono state accolti i Simulacri dei Santi e le comunità di Troina, Naso ed Alcara, con i loro primi Cittadini: Salvatore Costantino di Troina, Nicola Vanaria di Alcara, Daniele Letizia di Naso parecchi i devoti dei paesi vicini, tra cui fedeli venuti appositamente dall’Argentina.

Il corte disposto secondo i canoni della Chiesa si è diretto verso la Chiesa di San Lorenzo, dove aspettava il Beato Lorenzo, qui fu grande la commozione tra la gente alla visione dell’incontro dei Santi, dopo i saluti di Padre Lollo e del Sindaco Carcione, seguirono la presentazione dei Santi e delle confessioni.

Nel primo pomeriggio, con a capo la Croce del Gran Conte Ruggero donata ai Basiliani di Fragalà nel 1110, richiesta ed ottenuta per l’occasione dall’Amministrazione Comunale  dall’Assessorato ai Beni Culturali di Palermo, e le otto confraternite di Troina, la partenza dei simulacri di San Lorenzo, San Cono, San Silvestro e San Nicolò Politi per il Monastero di Fragalà luogo originario degli incontri dei Santi Basiliani dove per anni hanno dimorato.

Dopo una breve sosta all’interno dell’Abbazia il corte si è trasferito nel Piazzale della Via dei Santi, appositamente attrezzato con una tenso-struttura per l’accoglienza di oltre 1000 fedeli e dove è stata officiata la Messa da S.E. Mons. Ignazio Zambito Vescovo di Patti.

Un esperienza emotiva unica forse la più importante del mio mandato afferma il Sindaco Antonino Carcione, anche perché la macchina organizzativa è stata eccellente, per questo ringrazio tutti quelli che si sono adoperati alla riuscita della manifestazione, impiegati comunale, forze dell’ordine,  protezione civile, ausiliare del traffico, gruppo liturgico,gruppo accoglienza, i Medici, la Croce Rossa e l’ambulanza, la televisione che a dato la possibilità di vedere l’evento da casa.

Dopo lo scambio dei doni, i saluti dei sindaci di Troina, Alcara, Adrano, Naso e i parroci Padre Guido Passalaqua, Padre Calogero Tascone, Padre Proto Santo Antonino.

 

Nel saluto finale il Sindaco Antonino Carcione a dato appuntamento alle comunità presenti specie alle nuove generazioni al 2062 per i 900 anni di San Lorenzo,

A suggellare la giornata, i sindaci, i parroci e le commissioni  si sono impegnati a valorizzare ed incrementare lo scambio culturale religioso di queste comunità, nel rispetto della devozione e nella fede, sottoscrivendo un protocollo d’intesa di gemellaggio, che potrà essere allargato anche altre comunità.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close