orlandina_pp

L’ORLANDINA BASKET VICINISSIMA ALLA LEGADUE


Regna ancora l’incertezza sulle iscritte al prossimo campionato di Legadue. Il posto sicuro l’hanno 14 squadre, inclusa la ripescata Forlì, mentre bisogna ancora chiarire la situazione del ripescaggio dell’Orlandina Basket e del ricorso di Ostuni. Per quanto riguarda Ostuni l’1 agosto sarà in discusso il ricorso della società pugliese, presentato in ritardo all’Alta Corte di Giustizia, e che si è rivelato più credibile di quanto si pensasse. Sant’Antimo (già in Legadue) versa in gravi situazioni economiche ed è probabile una fusione con Napoli (che ha già rifiutato il ripescaggio), vi è inoltre una possibilità remota di una wild card per Treviso, che, in caso di accoglimento, porterebbe la Legadue a 18 squadre. Ovviamente si tratta ancora di ipotesi, che tengono i tifosi sulle spine e che impediscono alle società una benché minima programmazione, ma l’esclusione di Treviso e Ostuni significherebbe la sparizione di due piazze importantissime del panorama cestistico nazionale.

Fra l’Orlandina e la Legadue però pare esserci solo un ostacolo, ovvero tutti gli adempimenti burocratici che il club deve risolvere in tempi record, ossia entro venerdì 27 luglio, per ricevere il via libera all’iscrizione alla seconda serie nazionale.
Ovviamente la società paladina, che quest’anno ha disputato la Serie A Dilettanti, è ancora una ASD, dovrà dunque avere tutte le carte in regola affinché il ripescaggio possa avvenire. Per disputare la Legadue la società ha già provveduto alla trasformazione in SRL, adesso sarà necessaria la modifica dello statuto e del capitale sociale, il versamento della quota associativa e la sottoscrizione di una fideiussione di oltre 100mila euro.

Sui social network si inseguono le speranze dei tifosi di ripetere il campionato 2004/05, quando, dopo il ripescaggio in Legadue avvenuto nell’estate 2004, l’Orlandina vinse 27 partite su 30 conquistando ad aprile la Serie A. Il campionato 2012/13 sarebbe così il quarto in Legadue per l’Orlandina, che si è già assicurata le prestazioni di un play di spessore come Marco Passera.
Il ripescaggio dell’Orlandina nella seconda serie nazionale significherebbe anche il derby con la Sigma Barcellona di coach Perdichizzi, che ha lasciato Capo d’Orlando per tornare nel suo paese d’origine.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close