carabinieri_generica

UN ARRESTO PER EVASIONE E 22 DENUNCE PER REATI VARI

Negli ultimi due giorni sono stati numerosi gli interventi dei Carabinieri dalla compagnia di Milazzo sul territorio. In particolare, i militari, hanno arrestato Giuseppe Bertuccio, 53enne pregiudicato di Torregrotta, per evasione, avendolo sorpreso in una via del centro abitato, benché sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Inoltre, avvalendosi dell’aiuto dei reparti speciali del N.I.L. di Messina e dei N.A.S. di Catania, i Carabinieri, hanno anche controllato 18 esercizi commerciali, elevando 9 sanzioni amministrative per l’ammontare di 25.000,00 euro circa, operando 2 sequestri di prodotti alimentari, e segnalando in stato di libertà:

–       un 39enne e una 31enne, entrambi di Rometta Marea, titolari di una ditta edile, per aver consentito che cavi elettrici fossero depositati nel cantiere senza protezione alcuna, per non avere assicurato all’interno del cantiere la viabilità delle persone, per non avere informato gli operai sui rischi sulla sicurezza, per non avere formato i lavoratori per la sicurezza e per non avere consegnato ai lavoratori i dispositivi di protezione individuali;

–       un 63enne, di Stromboli, che in qualità di proprietario e di committente dei lavori, avrebbe eseguito lavori edili in assenza delle prescritte autorizzazioni. In seguito a ciò, l’area adibita a cantiere è stata sottoposta a sequestro;

–       un 59enne, un 69enne, un 52enne ed 44enne, di Pace del Mela, per avere realizzato un centro sportivo in un’area a rischio idrogeologico;

–       una 51enne, di Stromboli, che come titolare di un esercizio commerciale, avrebbe messo in vendita generi alimentari surgelati spacciandoli per freschi;

–       un 38enne ed un 59enne, sempre di Stromboli, che in qualità di titolari di un esercizio commerciale, avrebbero messo in vendita prodotti alimentari preconfezionati scaduti di validità e privi di etichetta;

–       un 41enne di Malfa, che in qualità di titolare di un esercizio commerciale, avrebbe messo in vendita generi alimentari lavorati senza indicare che il prodotto era congelato all’origine;

–       un 64enne, un 51enne ed un 57enne, di Santa Marina Salina, che da titolari di un esercizio commerciale, avrebbero eseguito lavori edili in assenza delle prescritte autorizzazioni delle competenti autorità, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. Nella circostanza, la struttura è stata sottoposta a sequestro;

–       una 62enne, di Malfa, che in qualità di titolare di esercizio commerciale, avrebbe messo in vendita generi alimentari ittici senza indicare che il prodotto era congelato all’origine;

–       un 53enne, che, in qualità di titolare di un deposito alimentare, avrebbe realizzato lavori edili in assenza delle prescritte autorizzazioni rilasciate dalle competenti Autorità, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. Nella circostanza, la struttura è stata sottoposta a sequestro;

–       un 33enne, di Santa Marina Salina, che in qualità di titolare di esercizio commerciale, avendo collegato i locali dell’attività commerciale con i locali ad uso privato, avrebbe causato una inadeguatezza dei requisiti strutturali dell’immobile. Inoltre, nel corso delle verifiche, è altresì emerso che l’immobile, adibito ad attività commerciale, era sprovvisto del certificato di agibilità;

–       un 39 enne, di Leni, che in qualità di titolare di un esercizio commerciale avrebbe congelato, conservato e tentato di somministrare prodotti ittici e di pasticceria in cattivo stato di conservazione;

–       un 58enne, di Santa Marina Salina, per avere fatto superare il limite massimo di durata dell’orario di lavoro ai propri dipendenti e per non aver rispettato il diritto del lavoratore al riposo giornaliero.

I Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno, inoltre, denunciato, un 24enne, di Santa Marina Salina, perché trovato in possesso di7 grammicirca di “hashish”, e un 19enne, di Spadafora, perché trovato in possesso di5 grammicirca di “marijuana” e di alcune piantine di canapa indiana. Inoltre, nel Comune di Leni, i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanze stupefacenti, un 42enne perché trovato in possesso di 3 grammicirca di marijuana.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close