1-1

TUNNING DAY, LO SPETTACOLO DELLE AUTO “MODIFICATE”


Risveglio risonante domenica 22 luglio per il paese di Santo Stefano, che per il primo anno ha accolto una piacevole iniziativa, ovvero il Tunning Day. Il tunning è una disciplina che consiste nel modificare le vetture rispetto agli standard produttivi di serie, adeguandole così al gusto personale e alle proprie esigenze. Le modifiche, apportate alla carrozzeria, all’impianto di illuminazione, all’impianto audio, al motore, portano alla creazione di vetture che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Ed è quello che si è potuto ammirare a Santo Stefano, dove amanti del genere sono giunti da ogni parte della Sicilia per mostrare le proprie auto, dalla spettacolare particolarità. L’evento, organizzato e voluto dalla giovane Claudia Maglio, rappresenta uno stadio importante, in quanto tappa del circuito europeo. Quindi, oltre che dall’orgoglio per le proprie vetture i concorrenti sono anche stati spinti da una certa competizione  per arrivare alle finali europee.
La manifestazione si è articolata in 3 categorie, la classifica delle macchine premiate in seguito alla misurazione dei decibel prodotti (SPL), la valutazione della qualità del suono (SQL) e il tunning vero e proprio, ovvero la classifica delle macchine dalle migliori modifiche estetiche.


L’esposizione è stata una vera e propria esplosione di creatività: si andava dalla macchina di Spider, alla 500 modificata con due motori di motociclette; da quella che, pur essendo dedicata al tema della morte, era di una particolare raffinatezza ad una Fiat Panda che, lasciata la funzionalità di vettura, era diventata una vera e propria discoteca ambulante. A giudicare le auto una giuria di specialisti, tra cui l’Ing. Francesco Richichi, responsabile in Italia del marchio EMMA (Europian Mobile Media Association).


Una passione questa, che in Italia è un po’ complicato da coltivare rispetto ad altri paesi. La legislazione vigente nel nostro paese ha infatti reso estremamente difficile e controversa la pratica del tuning, rallentando, con pratiche burocratiche spesso difficili da espletare, la possibilità di elaborare il proprio veicolo restando nella legalità, ed è quello che ha confermato un esperto del settore, Emanuele Asero, responsabile in Sicilia del marchio EMMA.  Infatti, rispetto ad altri paesi quali ad esempio la Germania o la Spagna, dove da molto tempo il fenomeno è stato liberalizzato, in Italia si è cominciato a modificare la legislazione  solo negli ultimi anni, ma senza eccessive liberalizzazioni.


A concludere la manifestazione l’esibizione delle girl wash, di sicuro una buona tecnica di intrattenimento soprattutto per il pubblico maschile, che si sono esibite in uno spettacolo di car wash. Per il paese di Santo Stefano è stata di sicuro una bella ma soprattutto riuscita esperienza, che è anche servita a far giungere nella piccola cittadina tanta gente da ogni parte delle Sicilia,  motivo questo di soddisfazione per gli organizzatori.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close