naskers

AL VIA “NASKERS”, IL FESTIVAL DEGLI ARTISTI DI STRADA


Prende il via questa sera la seconda edizione del Festival degli artisti di strada a Naso, nato lo scorso anno da una grande idea del vice-sindaco Massimo Costantino.
Da questa sera, venerdì 20 luglio, e sino a domenica 22, Naso ospiterà il gruppo dei Buskers, che per l’occasione prenderanno il nome di “Naskers”, giocolieri e artisti provenienti da tutto il mondo.

L’evento, promosso dal Comune di Naso, che durante la prima edizione portò nel paese nebroideo più di 8mila visitatori, avrà inizio questa sera alle 21:00 con la festa di apertura ed il concerto del gruppo “Matri Mia”, band palermitana che si caratterizza per il mix di suoni zigani, arabi e greci.
Gli artisti (musicisti, giocolieri, trampolieri, attori, acrobati e statue viventi) si distribuiranno in tutte le suggestive piazzette delle varie zone del centro del paese, con spettacoli di vario genere che condurranno il pubblico, che per accedere al fantastico mondo di Naskers dovrà oltrepassare un sipario, nell’atmosfera magica che solo l’arte di strada sa donare.

Alcuni dei nomi che saranno presenti alla manifestazione sono “Five Quartet Trio”, una compagnia romana che unisce ginnastica artistica, giocoleria e uno spirito divertente, “El Grito”, compagnia che utilizza un linguaggio non-verbale, proprio come Simone Romanò, che metterà in scena il suo “Hop-Hop”, spettacolo basato sulle arti circensi, sul gioco di clown e sull’interazione con il pubblico. E poi ancora Maria Peligro, un’argentina che non ha paura di fare ridere e piangere, Maria tenterà di addomesticare il pubblico trasportandolo in un viaggio di emozioni clownesche. Faranno inoltre parte del Festival il cileno Cesar, giocoliere in bilico su monociclo gigante ed i Las Cossas Nostra, che metteranno in scena uno spettacolo che racconta la storia di un gangster e un’affascinante vittima.
“Naskers è ormai un appuntamento irrinunciabile – dice Massimo Costantino -, che la nostra amministrazione vuole offrire ai cittadini. Un modo per far vivere il borgo in un mondo incantato per tre giorni ma che, spero, possa diventare occasione di attrazione per turisti e abitanti dell’hinterland anche per visitare Naso, un paese piccolo ma che ha tanto da offrire”.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito
www.naskers.it

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close