palafantozzi

Dossier esclusivo: le “mutazioni” del Pala Fantozzi


“Relazioni tecniche e rilievi inoppugnabili , seppur contestati da un esponente della società Esperia , hanno dimostrato e dimostrano l’inadeguabilità del Palafantozzi ai requisiti necessari alla disputa di partite di serie A2.”.

L’ultima perla , dell’irresistibile Conducator paladino , è quella che più mi affascina. Mi chiedo cosa spinga un uomo a simili sortite , dove finisce il gusto della sfida e dove invece inizia la profonda sottostima per l’intelligenza dei destinatari di tali “sindonate”.  O forse è solo l’arrogante convinzione che 18 anni di edonismo sindoniano abbiano lobotomizzato le nostre menti? So già che dubbiosi  & giannizzeri daranno fiato alle trombe gridando all’ennesimo complotto e ad un’ingiustificata pregiudiziale nei confronti del nostro valoroso primo cittadino. Ma mi dispiace smentirli per l’ennesima volta. L’allergia alle dichiarazioni del Sindoni non sono dovute certo a  preconcetti ma all’impietoso confronto di tali dichiarazioni con documenti espliciti e beffardamente vergati (facilmente constatabile negli allegati B1 e B2 di seguito) dallo stesso primo cittadino.

Mentre  pensieri & Cohiba , entrambi fumosi,  si rincorrono  in una danza capricciosa sino a fondersi in un tutt’uno cerco di riordinare le idee  per sbrogliare quest’ennesima matassa. “L’affaire Palafantozzi” è una brutta gatta da pelare , storia piuttosto complicata di una struttura concepita “femmina” (all’atto del finanziamento) ma, come nei migliori casi di ermafrodismo… in corso di costruzione  si è scoperta “maschio”. E si perché a Pulp d’Orlando, può succedere anche questo. Può accadere infatti che un impianto sportivo progettato come “polisportivo” (criterio essenziale per accedere ad un sicuro quanto celere finanziamento da parte del Credito Sportivo) che in un sol colpo , risolve i problemi di capienza della locale quanto blasonata squadra di pallacanestro lanciata verso l’olimpo dello sport nazionale  ma anche quelli  di una piccola società di pallamano , con un impianto finalmente degno di questo nome , venga senza colpo ferire e nel colpevole silenzio di chi aveva il compito di vigilare, indecorosamente stravolto. Un impianto , quello di Piazza Bontempo; che all’epoca della sua progettazione prevedeva l’ubicazione del terreno di gioco in direzione mare-monte  ed una tribuna a giro che immaginava ben 5562 posti (Progetto originale Palafantozzi allegato B1)

Un impianto, questo si veramente all’avanguardia , e che se realizzato come progettato , ci avrebbe per esempio risparmiato l’ennesima inchiesta avviata dalla procura di Patti , per le successive modifiche atte a maggiorarne la capienza. (Progetto originale Palafantozzi allegato B2)

Ma improvvisamente , a finanziamento ottenuto ,  con un’abile mossa più vicina ad un “gioco delle tre carte” che ad un abile  gioco di prestigio tutto viene stravolto. Il progetto originale , quello con un’anima polisportiva tanto cara all’istituto del credito sportivo , senza un’apparente ragione , viene inghiottito da un buco nero non lasciando più traccia di se. Nel colpevole quanto assordante silenzio di quanti avevano l’obbligo di vigilare , ne vien fuori uno “scarabocchio” beffardo , trasformando un impianto polivalente nel giardino privato di un capriccioso monarca. E’ bastato infatti ruotare il terreno di giuoco in direzione  Messina/Palermo,

per  stabilire quali siano gli sportivi di serie A e quelli di serie B…. a muta quanto feroce testimonianza non ci sono solo i documenti (quelli si incontrovertibili a dispetto delle alchimie dialettiche del conducator…) , ma basta mettere piede dentro il Palafantozzi  per rendersi conto di quanto poco armoniosa  sia l’atmosfera. Basta osservare quelle “praterie” dietro le due tribune  per rendersi conto di quanto successo nell’indifferenza generale  , senza che nessuno abbia avuto il coraggio di ribellarsi. Quegli spazi sono monumenti , monumenti all’arroganza ed all’imbecillità del potere , che invece di amministrare  stupra il territorio , per la vanesia brama di soddisfare le proprie futili voglie.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close