autoparco_pp

IL DEGRADO DELL’AUTOPARCO E DELLA SCUOLA DI FURRIOLO – FOTO E INTERROGAZIONE


Il gruppo di Minoranza composto dai consiglieri Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro ha presentato una interrogazione al primo cittadino Enzo Sindoni sulla grave situazione indecorosa dell’Autoparco Comunale.
Già lo scorso 2 luglio 2011, i Consiglieri, avevano segnalato il degrado in cui riversa il locale e, a distanza di un anno, la situazione è notevolmente peggiorata.

Inoltre, in stato di degradazione, anche le strutture destinate ad ospitare le classi della scuola elementare e materna dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II°.
A rischio, dunque la salute dei dipendenti, costretti a lavorare in condizioni igienico sanitarie proibitive con mancanza delle condizioni minime di sicurezza dei luoghi di lavoro.
Quali iniziative intraprenderà l’Amministrazione per bonificare immediatamente i locali dell’Autoparco Comunale? E quali per effettuare tutti gli interventi necessari a garantire la sicurezza degli alunni?
Di seguito il testo integrale della interrogazione:

I sottoscritti Gaetano Sanfilippo Scimonella, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Salvatore Alessio Micale e Gaetano Gemmellaro, Consiglieri comunali dei Gruppi “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”,

premesso:
– che, con atto ispettivo del 2 luglio 2011, avevano segnalato la situazione indecorosa in cui si trovava l’autoparco comunale;

– che, a distanza di un anno, la situazione è notevolmente peggiorata, come si evince dalla inequivocabile documentazione fotografica allegata alla presente;
– che tale stato di cose rende impossibile la permanenza nei citati locali di donne e uomini, dipendenti comunali, costretti a lavorare in condizioni igienico sanitarie proibitive e/o evanescenti, in costante pericolo per la loro incolumità fisica;
– che anche gli spazi esterni sono degradati e insalubri);

– che anche le strutture destinate ad ospitare le classi della scuola elementare e materna dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II° appaiono inequivocabilmente degradate;
– che il disinteresse, l’insipienza, la negligenza e l’imperizia dell’amministrazione sono sanzionabili sotto forma di responsabilità contabile;
– che la mancanza delle condizioni minime di sicurezza dei luoghi di lavoro può integrare anche gli estremi del reato penale;

quanto sopra premesso e ritenuto,

interrogano

per sapere:
– quali iniziative intende intraprendere per “bonificare” immediatamente i locali dell’autoparco comunale;
– se, nelle more, non ritiene improcrastinabile individuare altri locali da destinare a sede dei dipendenti che svolgono i servizi esterni, tenendo conto delle particolari esigenze delle dipendenti donne;
-quali iniziative intende intraprendere per effettuare tutti gli interventi necessari a garantire la sicurezza degli alunni che frequentano i locali soprastanti l’autoparco municipale;

Chiedono la risposta scritta e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close