IL COMUNE DI LIBRIZZI PREMIATO ALLA 4ª EDIZIONE DEL “PREMIO CITTÀ DEL LIBRO”


Il Progetto Premio Città del Libro rappresenta un’opportunità unica e originale per promuovere e consolidare il rapporto tra le istituzioni territoriali, operatori del settore editoriale e lettori di ogni età e fascia sociale, ponendosi come importante strumento di promozione del libro e della lettura. Lo scopo è quello di valorizzare le attività di promozione della lettura che si sono svolte e si svolgono su tutto il territorio italiano, nell’ambito di un Comune, o di più Comuni tra loro consorziati. L’iniziativa ha avuto ed ha il pregio di coinvolgere in modo attivo le strutture di base della promozione della lettura, le scuole, gli asili, le biblioteche, le librerie, le associazioni culturali, le feste dei lettori, i festival di libri e di incoraggiare attività capaci di mobilitare lettori e non lettori, nonché sostenere quelle in grado di durare nel tempo e radicarsi nel territorio. La giuria, presieduta dal professor Tullio de Mauro, si è riunita lo scorso luglio a Roma presso la sede del Centro del Libro e della Lettura e ha vagliato attentamente le numerose domande ricevute. Quest’anno il Premio ha avuto un grandissimo successo sia in termini quantitativi, con 303 formulari inviati da tutta Italia, sia in termini qualitativi con proposte di promozione della lettura innovative e ricche di creatività.

La distribuzione delle partecipazioni sul territorio nazionale ha visto una maggiore partecipazione del Nord Italia (173 formulari dal Nord, 65 dal Cento e 65 dal Sud). L’Amministrazione Comunale di Librizzi (unica in Sicilia), dopo aver inviato il formulario, nel febbraio scorso, è stata premiata con un premio di 2.000 €, per aver vinto la Categoria Adolescenti dei Comuni fino a 5.000 abitanti. L’Amministrazione Comunale di Librizzi, grazie al grande lavoro della Biblioteca Comunale in tempi di forte crisi economica, sta ultimamente investendo delle modeste risorse finanziarie per il potenziamento del patrimonio librario al fine di consentire e ampliare l’accesso della cittadinanza al servizio gratuito di lettura. A tal proposito nel corso del 2011, anche grazie alla sensibilità del personale docente, è stato istituzionalizzato l’incontro con la Scuola Media locale con il duplice scopo di arricchire il percorso di formazione scolastica e di stimolare la curiosità e l’interesse dei ragazzi verso la lettura. L’iniziativa aiuta anche l’integrazione dei ragazzi appartenenti a famiglie straniere residenti sul territorio. Da qui l’idea di avanzare la seguente proposta come attività per le quali il Comune si è candidato al Premio Città del Libro: “La biblioteca comunale incontra mensilmente i ragazzi e i docenti della Scuola Media locale e stuzzica l’appetito per i libri: ha stretto con loro un patto d’amicizia. Li accoglie con manifesti di benvenuto e con una tavola imbandita con cibi speciali: libri colorati, storie e trame orripilanti, classici, barzellette, guide seriose, storia locale, esperimenti scientifici, mostri e animali della fattoria… Il personale della Biblioteca da tempo ha organizzato, all’interno dei suoi locali, una vera e propria bancarella che presenta gli ultimi arrivi o ripropone autori, temi, e opere già presenti in catalogo stuzzicando o assecondando gli umori, le curiosità e le aspettative degli utenti. In occasione della visita dei ragazzi della scuola la bancarella si para a festa per loro e il personale si dispone, anima e corpo, al loro servizio: è bello vedere i ragazzi incuriosirsi, discutere tra loro e con i docenti, consigliarsi, suggerire, chiedere: è un turbinio di volumi che passano dagli scaffali alla bancarella, per giungere infine nelle mani dei ragazzi,di tutti i ragazzi. Ecco un luogo dove siamo tutti uguali, e a tutti viene offerta la stessa opportunità e lo stesso servizio. Gratis, con piacere, per tutti, mentre la crisi devasta le economie delle famiglie.

Ogni volta meno di due ore di contatto e decine di prestiti e, poi, centinaia e centinaia di volumi da riordinare, alcuni giorni di lavoro solo per far questo. Ma vuoi mettere la gioia di vedere un insegnante, un ragazzo andar via con dei
libri che l’appassionano? Ad ognuno, per ogni libro preso in prestito, la biblioteca regala un segnalibro realizzato al computer: i ragazzi li collezionano”.

La proposta è stata giudicata meritevole di attenzione ed è stata premiata, per la grande soddisfazione del sindaco, Renato Cilona, dell’Assessore alla Cultura, Angelina Cardinale ed in particolare del Responsabile della Biblioteca Comunale, Carmelo Rifici, e di tutto il personale, per il meritato riconoscimento ottenuto. Vincitori e Menzioni Speciali verranno invitati alla cerimonia di Premiazione che si terrà durante l’autunno.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close