geraci_pp

IL DIRETTORE DEL PARCO DEI NEBRODI, GERACI, NEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DELLA FEDERPARCHI


Il Consiglio direttivo della Federparchi, riunitosi a Roma nei giorni scorsi, ha nominato alcuni componenti che faranno parte del Comitato Tecnico Scientifico della Federazione dei Parchi italiani. Fra i nuovi componenti il direttore del Parco dei Nebrodi, Massimo Geraci che insieme Claudio Ferrari (parco naturale Adamello Brenta), Angelo De Vita (parco nazionale del Cilento, vallo di Diano e Alburni), Angelo Di Matteo (riserva naturale regionale Gole di San Venanzio), Maurizio Burlando (Parco naturale regionale del Beigua), Augusto Navone (Area marina protetta dell’Arcipelago di Tavolara – Punta Coda Cavallo), Patrizio Scarpellini (parco naturale regionale di Montemarcello Magra) e Stefano Santi (parco naturale regionale delle Prealpi Giulie) faranno parte del Cts.

Si tratta di un organismo previsto nello statuto della Federparchi con il ruolo di  assicurare supporto alle strutture tecniche degli Enti associati alla elaborazione e all’attuazione delle attività dell’Associazione e per favorire una qualificata gestione operativa dei servizi di rete anche attraverso la valorizzazione delle professionalità degli Enti stessi. I nuovi componenti eletti dal consiglio direttivo si aggiungono a quelli già nominati dall’assemblea dei direttori ad Alberese, nell’ambito dei lavori del settimo congresso nazionale della federazione e sono: Enzo Incontro (area marina protetta del Plemmirio), Antonino Miccio (area marina protetta Punta Campanella), Franca Zanichelli (parco nazionale Arcipelago toscano), Massimiliano Scotti (parco naturale regionale Gola della Rossa e di Frasassi) e Nicola Cimini (parco nazionale della Majella).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close