salvo-messina

LA RISPOSTA DI SALVO MESSINA ALL’OPPOSIZIONE. INCONTRO PUBBLICO LUNEDì AL PALATENDA


Anche in questa occasione non si è fatta attendere la risposta di Salvo Messina dopo il comunicato dell’opposizione consiliare di Brolo. Ma l’evento più atteso da tutta la cittadinanza, soprattutto per chiarirsi le idee, sarà quello di Lunedì sera alle ore 21:00 al Palatenda. Sindaco, opposizione e cittadini si confronteranno infatti sull’incresciosa questione dei rifiuti e sull’emergenza che attanaglia Brolo.

Ecco di seguito il comunicato inviato dall’ufficio stampa del comune di Brolo.

Alcune foto pubblicate dall’opposizione ritraggono cumuli di immondizia vicino l’ambito del mercato e questo non va giù al primo cittadino “scorretti politicamente, dopo quanto deciso e detto in consiglio non si può sbandierare una foto quando si sa che le soluzioni sono lì, che l’amministrazione ha fatto di tutto e che la TIRRENO AMBIENTE strumentalmente boicotta ogni tipo di transazione. Anzi dice Salvo Messina, fa di più un giorno dice si, compreso al consigliere Gaetano Scaffidi Lallaro ,che pubblicamente in consiglio comunale ha preso le difese della TirrenoAmbiente e del suo amministratore dott. Innoccenti poi di notte si rimangia tutto, chiedendoci cose impossibili, debiti non nostri, percorsi capestro che porterebbero nel giro di pochi anni un comune sul lastrico, bollette stratosferiche e cittadini costretti a pagare cifre incredibili” – e aggiunge “ quando parlo di assunzioni di responsabilità voglio dire all’opposizione di parlar chiaro, se sono amici della TirrenoAmbiente lo facciano pure, dicano quanti oneri deve assumere l’ente e come pagarli, ma lo devono dire ai cittadini senza fare sciacallaggio politico”.

Di certo i debiti che la Tirreno ambiente vanta dal comune di Brolo sono in una fase di giudizio processuale, non definiti, ma malgrado ciò per riuscire a scaricare nell’unica discarica della Provincia di Messina dichiarata di Pubblica utilità, abbiamo deliberato la transazione ,anche grazie all’impegno pubblico del consigliere Scaffidi lallaro che aveva parlato con l’amministratore della TirrenoAmbiente il quale si era impegnato a non richiederci le somme dovute dall’ATO  che non possono mai competere al comune di Brolo. – E continuando – Oggi dopo aver ottenuto la transazione si rimangiano tutto e vogliono che c’impegniamo a pagare i debiti contratti dall’ATO nel 2011 e 2°12” Ed infine “Noi ricominceremo a conferire ancora nel catanese, per mantenere un servizio decente, con un aggravio dei costi, per ora a carico del comune di Brolo, e posso dire, ma lo vedono i cittadini, che le aree del centro non sono al collasso anzi c’è l’impegno di tanti, a tenere tutto in uno stato di decenza, anche questo è importante che i cittadini sappiano” .

Certo è che se passasse la Linea ATO/DUSTY/TIRRENO AMBIENTE le bollette dei prossimi anni diventerebbero dei veri salassi per i nostri cittadini, e noi quando si tratta di scegliere anche a rischio di sostenere battaglie durissime sceglieremo sempre di stare dalla parte delle Famiglie e del Cittadino anche se, credetemi,  oggi sarebbe stato molto più semplice sottoscrivere tutto, e scaricare a Mazzarà S’Andrea”.

Salvo Messina conclude: “Capiamo la demagogia e capiamo perché questi personaggi dell’opposizione in maniera costante vengano relegati all’opposizione, la responsabilità di governare non appartiene a loro che non hanno nemmeno la decenza di dire tutta la verità, ma solo la parte che può fare scalpore …. che caduta di stile… l’ennesima”.

E lunedì sera, al palatenda, il primo cittadino incontrerà i brolesi: “per fare chiarezza, carte alle mani, ed invito l’opposizione al confronto”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close