foto minoranza_pp 1

BROLO: LA MINORANZA TESTA LA SPIAGGIA A MISURA DI DISABILI – ECCO IL REPORTAGE FOTOGRAFICO


Dopo il botta e risposta fulmineo tra la minoranza consiliare di Brolo e il sindaco Salvo Messina sulla questione dell’attrezzatura della spiaggia per la discesa e la balneazione di persone disabili, ecco arrivare un reportage fotografico della minoranza brolese (composta da Gaetano Scaffidi, Irene Ricciardello, Giuseppe Miraglia, Vincenzo Princiotta e Filippo Collovà) che testimonia lo stato in cui si trovano i mezzi che dovrebbero aiutare le persone diversamente abili ad arrivare sull’arenile.

“Carissimo Signor Sindaco- scrivono in una nota inviata al primo cittadino i cinque consiglieri d’opposizione- siamo lieti di aver constatato che dopo la nostra interrogazione ha provveduto celermente a posizionare l’apposita passerella , anche se quest’ultima, come si può evincere dalle foto allegate, non solo è in una condizione decisamente precaria ma si interrompe piuttosto lontano dalla battigia, rendendo di fatto disagiati gli ultimi metri di discesa in spiaggia a chi eventualmente la percorre in carrozzella. Sarebbe opportuno quindi, a detta dei sottoscritti, provvedere al prolungamento della medesima. Per quanto poi riguarda la fruibilità della sedia job abbiamo qualcosa da precisare perché è giusto che i cittadini, ma soprattutto le famiglie con persone disabili sappiano. Infatti, ben conoscendo la sua innata propensione a raccontare “mezze verità” ( a volere essere davvero generosi…)- continuano pungenti i consiglieri d’opposizione- abbiamo cercato intanto di capire dove si trovasse questa sedia e se davvero fosse stata messa direttamente a disposizione dei disabili e dei loro familiari e/o accompagnatori così da poter essere usata autonomamente e in maniera libera, come da lei affermato nella nota di risposta alla nostra interrogazione. Ebbene, abbiamo potuto constatare personalmente in che stato si trova questa famosa sedia job (nelle foto quello che  rimane della carrozzina che il Comune di Brolo afferma di aver messo a disposizione dei diversamente abili già da più di sei anni).

I cinque consiglieri non si fermano e dopo aver corredato ogni affermazione con l’apposito materiale fotografico continuano a dare risposte al vetriolo al sindaco Salvo Messina. “E allora- scrivono i consiglieri di  minoranza- premurosissimo Sindaco Lei che si definisce amministratore attento ai problemi dei disabili, Lei che definisce “fiore all’occhiello dell’ente comunale” il rapporto con la disabilità, come mai non si è accorto delle condizioni fatiscenti della sedia? Ci preme inoltre sottolineare che sono state scritte informazioni errate circa l’uso della carrozzina job. Infatti in un articolo sulla Gazzetta del Sud del 19.06.2012 si legge che i disabili, oltre a” disporre delle passerelle fino alla battigia, potranno usufruire, come ogni anno, delle carrozzine modello job per entrare nell’acqua”. Forse il corrispondente locale è stato male informato o non è al corrente della reale situazione e le foto allegate alla presente lo dimostrano. Ad oggi “esiste infatti solo una carrozzina decadente, e non come scritto sulla Gazzetta del Sud, delle carrozzine job ”. Vista la circostanza potremmo aggiungere molti altri commenti… ma considerando l’argomento crediamo che sia opportuno evitare … i giudizi li lasciamo alla cittadinanza”.

Ironici e pungenti i consiglieri concludono con un ultimo messaggio dedicato al primo cittadino.

“In conclusione le vogliamo ricordare Carissimo Signor Sindaco che noi non intendiamo dare alcun input a codesta amministrazione, cosi come da Lei affermato nella nota di risposta, ma ci adoperiamo solo a svolgere il ruolo per il quale siamo stati eletti, ruolo da oppositori che comprende anche attenzionare e segnalare  tutte quelle inefficienze e quei disservizi che, a detta degli scriventi, sono presenti nel nostro territorio, sempre nell’interesse esclusivo e primario della collettività.
Ci risulta- concludono i consiglieri- che il signor sindaco dopo aver appreso la notizia che alcuni consiglieri avevano fatto queste foto abbia provveduto in tutta fretta, ed alla meno peggio a sistemare e rendere quantomeno temporaneamente agibile la sedia, di questo non possiamo che esserne sinceramente lieti, ma caro Sindaco queste cose si programmano per tempo non si fanno ad estate iniziata e solo dopo numerosi solleciti da parte della minoranza..e cogliamo l’occasione anche per ricordarle  un famoso  proverbio “le bugie hanno le gambe corte”!”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close