santostefanodicamastra

S.STEFANO: VERSO UN’ADEGUATA POLITICA CIMITERIALE


Dopo una serie di polemiche che si erano scatenate diversi mesi fa per la politica cimiteriale, finalmente qualcosa sembra inizi a cambiare e anche qui i morti potranno finalmente riposare in pace. Un anno, quello del 2011,  passato a polemizzare e a bocciare progetti che prevedevano l’ampliamento del cimitero e quindi la realizzazione di nuovi loculi. E a causa della mancanza di posti, le bare venivano così letteralmente accatastate in una cappella adibita per l’occasione a magazzino, in attesa di avere una degna sepoltura.

Ma il 19 giugno 2012, con provvedimento  n. 37/10-12  è stata dichiarata l’agibilità, ai fini della tumulazione delle salme, di 48 loculi  La messa a disposizione delle suddette sepolture, che pone fine alla situazione di emergenza che si era creata nei mesi passati, consentirà di procedere alla definitiva tumulazione delle salme in deposito temporaneo ed alla prosecuzione dell’ordinaria gestione dell’attività cimiteriale.

È anche vero che, come diceva Ugo Foscolo i sepolcri non sono altro che una mediazione tra i vivi e i morti, una sorta di attenuante del dolore di coloro che piangono i cari; ma riflettendo sull’inutilità delle tombe il poeta sottolinea anche come il sentimento ha bisogno di esse: le “urne confortate di pianto” consentono ai morti di continuare a vivere nel ricordo e nel culto dei vivi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close