pista san gregorio_pp

CAPO D’ORLANDO: PISTA CICLABILE A SAN GREGORIO, CI SARA’ SENSO UNICO ? E IL TRENINO ?


In un solo giorno è stata già realizzata la striscia gialla che delimita la pista ciclabile sulla provinciale 147 che collega Capo d’Orlando con la contrada San Gregorio.  E’ stata la TRM, che gestirà il Bike Sharing, che, dopo aver letto il disciplinare tecnico del progetto, ha cominciato i lavori per la pista ciclabile dal Faro fino a Villa Bagnoli, lato mare. La stessa ditta dovrà riqualificare quelle esistenti, che oggi si trovano in uno stato di degrado che comporta alti rischi per chi intende percorrerle.

Ma guardando la strada provinciale questa mattina le domande che sorgono sono numerose. Prima di tutto come verrà regolato il traffico veicolare adesso sulla litoranea? Il Sindaco Enzo Sindoni nella recente conferenza stampa di consuntivo ad un anno dalle elezioni ci aveva risposto che era sua intenzione continuare con il doppio senso di marcia nella SP 147. Oggi questa ipotesi ci sembra davvero improponibile.

Altra domanda. Visto che si tornerà al senso unico direzione Palermo/Messina sulla SP 147 il trenino che lo scorso anno faceva da spola e che è già stato riconfermato per quest’estate come farà a tornare indietro una volta raggiuntra Villa Bagnoli? Dalla strada Nazionale sembra improbabile, quindi ?

Ma ancora, vista la larghezza della pista ciclabile appena realizzata il senso uncio sarà istituito anche per i ciclisti ? Una provocazione la nostra certo, ma sinceramente due ciclisti che si incrociano pedalando in senso inverso di marcia difficilmente riusciranno a rimanere all’interno della striscia gialla… Anzi possiamo affermare con certezza che è praticamente impossibile. Ricordiamo che la larghezza a norma di una pista ciclabile, secondo il regolamento ministeriale n. 557 del 30 novembre 1999, “Tenuto conto degli ingombri dei ciclisti e dei velocipedi, nonché dello spazio per l’equilibrio e di un opportuno franco laterale libero da ostacoli, la larghezza minima della corsia ciclabile, comprese le strisce di margine, è pari ad 1,50 m; tale larghezza è riducibile ad 1,25 m nel caso in cui si tratti di due corsie contigue, dello stesso od opposto senso di marcia, per una larghezza complessiva minima pari a 2,50 m.”

Bisogna comunque precisare che il finanziamento del progetto legato al Bike Sharing è strettamente connesso al prolungamento della pista ciclabile. Ci sarà infatti una stazione di sosta anche a Villa Bagnoli quindi era praticamente imprescindibile.

Ad un primo sguardo bisognerebbe prendere nel più breve tempo possibile tutti i provvedimenti necessari per mettere in sicurezza la neonata pista ciclabile. Primo fra tutti l’istituzione del senso unico di marcia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close