servizio-turistico_pp

CAPO D’ORLANDO: DATI TURISTI MAGGIO UN DISASTRO, ANCHE CON LITTLE SICILY


Un mese di maggio disastroso secondo i dati diffusi dal Servizio Turistico Regionale di Capo d’Orlando. In totale, tra esercizi alberghieri ed extralberghieri, il calo di turisti è stato del 24,89% negli arrivi e del 12,27% nelle presenze. Nemmeno la manifestazione Little Sicily, a quanto pare andata bene come attrazione soltanto all’apparenza, è riuscita a risollevare un trand che sembra ormai inesorabile. Un lieve aumento è stato registrato soltanto nelle presenze di italiani nelle strutture alberghiere ma c’è anche da dire che gli addetti ai lavori proprio di Little Sicily sono stati ospitati, gratuitamente, dagli operatori alberghieri orlandini, che hanno comunque dovuto registrare la loro presenza alle forze dell’ordine.

Insomma un maggio nero in fatto di arrivi dei turisti. La metà in meno dello scorso anno per gli stranieri che sembrano ormai aver cancellato il nome di Capo d’Orlando dalle loro mete preferite. Valutare con attenzione e la giusta preoccupazione questi dati è un dovere per chi amministra un comune a chiara vocazione turistica. Non ci si può costantemente trincerare dietro la crisi economica che ha colpito l’Europa anche se, naturalmente, avrà avuto il suo impatto negativo. Bisogna impegnarsi per promuovere al meglio le bellezze orlandine che la natura ci ha generosamente regalato partecipando a fiere, incontri, relazionandosi con addetti ai lavori e proponendo offerte allettanti. Ormai è tardi per questa stagione estiva che poco fa ben sperare. Di seguito i dati ufficiali diffusi questa mattina dall’ex AAST:

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close