opposizione brolo_pp

BROLO – MINORANZA: COME ANDRANNO IN SPIAGGIA I DISABILI? SALVO MESSINA RISPONDE SUBITO


Attiva e vigile la minoranza brolese composta dai cinque consiglieri della lista “Uniti per Brolo” Gaetano Scaffidi Lallaro, Irene Ricciardello, Giuseppe Miraglia, Vincenzo Princiotta e Filippo Collovà. I cinque hanno infatti presentato una nuova interrogazione al sindaco Salvo Messina e all’Assessore ai Servizi Sociali Tina Fioravanti. L’argomento riguarda l’impossibilità da parte di soggetti disabili di poter accedere alla spiaggia a causa della mancanza di apposite pedane o spazi che conducano all’arenile.

“É un dovere dell’amministrazione Comunale rendere la spiaggia ed il mare accessibile a tutti  ed in primis alle persone diversamente abili- si legge nell’interrogazione- alla data odierna, con la stagione estiva abbondantemente inizata, non è stata ancora posizionata idonea passerella atta a favorire l’accesso al mare alle persone diversamente abili. Molte di queste persone- continuano i consiglieri- sono trasportate in carrozzina e quindi in assenza di pedana impossibilitati a raggiungere la battigia del mare. Bisogna riconoscere- concludono i cinque del gruppo di opposizione- che l’utilizzo della spiaggia, sopratutto per i bambini disabili, ha un sicuro e notevole effetto benifico su di essi”.

Così, i consiglieri di minoranza, oltre a interrogare il sindaco sulla ragione per cui ancora le pedane di accesso non siano state posizionate, danno anche un suggerimento all’amministrazione comunale, chiedendo di acquistare un particolare modello di carrozzina da mare (detta “job”) che agevolerebbe gli spostamenti sull’arenile per persone con problemi di mobilità.

È arrivata alla velocità della luce la risposta di Salvo Messina all’interrogazione della minoranza Brolese relativa alla mancanza di pedane per disabili per raggiungere la spiaggia. Il sindaco di Brolo non perde tempo e spiega il suo punto di Vista. “Per vostra conoscenza- dice Salvo Messina- vi è dato di sapere che sono anni, più di sei, che il comune è dotato di una carrozzina modello Job.  Questa è stata messa direttamente a disposizione dei disabili e dei loro familiari e accompagnatori. L’hanno usata autonomamente, in maniera libera. Quasi tacitamente si è trovata l’intesa, senza far rumore o strombazzamenti propagandistici , per rendere il servizio fruibile, per tutti.  E poi per le passerelle a mare- continua il primo cittadino-  come ogni anno saranno montante entro il 15 Giugno e credetemi siamo ben consapevoli “del notevole effetto benefico” che il mare le attività a questo connesso hanno sui “bambini disabili”. E questa amministrazione senza aspettare input da altri, ha da sempre favorito quest’approccio, anche nei servizi delle colonie estive o di altri attività sociali. Abbiamo contezza della situazione, e forse proprio il rapporto con la disabilità è un fiore all’occhiello di quest’Ente,  e colgo l’occasione per comunicarvi, forse vi è sfuggito, che l’esempio di come quest’amministrazione guarda avanti nel mondo della disabilità è proprio il corso che dal 6 all’8 Luglio sta patrocinando finalizzato alla formazione per permettere a persone con disabilità fisiche e sensoriali, compresi i non vedenti, di poter svolgere attività subacquee. Questo è quanto”- conclude laconico Salvo Messina.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close