TIGER BROLO: TRA VECCHIE E NUOVE GLORIE, LACRIME E RICORDI – LE FOTO


Un pomeriggio di sport quello che si è visto ieri a Brolo passando dallo stadio comunale sino al palatenda. Un pomeriggio tinto dai colori giallo neri e ideato per festeggiare l’entrata trionfale della Tiger Brolo in Eccellenza, oltre che per celebrare un momento di storia del calcio brolese. Era il 27 Maggio del 1976, infatti, quando la Tiger Brolo conquistava il trono dell’Eccellenza, un segno del destino visto che quest’anno, proprio il 27 Maggio, la nuova Tiger Brolo, quella dell’indimenticabile Kapitano, quella del presidentissimo Nino Tripi, della Famiglia Cipriano e di tutti i giocatori che negli anni hanno contribuita a farla grande e maestosa, conquista nuovamente il titolo dell’Eccellenza, emozionando tutta la Brolo sportiva e non solo.

Una partita per “gemellare” questi due momenti di storia si è giocata ieri allo stadio Brolese, dove il ricordo di Antonio Cipriano, aleggiava nell’aria e si sentiva forte e costante. Le vecchie glorie della Tiger degli anni settanta, con qualche capello bianco, un po’ di pancetta e l’inevitabile affanno, si sono rimesse in gioco per celebrare “sua eccellenza la Tiger” come amano definirla i tifosi. Una partita tra le nuove e le vecchie generazioni, ma entrambe unite da un comune denominatore: l’amore incondizionato per i colori giallo neri.

La festa poi si è trasferita al palatenda, dove c’è stato lo spazio per i ricordi, le premiazioni e tante lacrime e sorrisi che hanno accompagnato la serata. Premiati i giocatori, di cui è stato ricostruito un profilo calcistico di ognuno, premiato il presidente Nino Tripi, il condottiero della Tiger in Eccellenza, l’allenatore Accetta, che dalla nuova stagione lascerà lo spazio a Ciccio Nardi, ma soprattutto premiata la famiglia di Antonio Cipriano, il Kapitano, colui che ha creduto nel “nuovo progetto” Tiger conquistandosi l’affetto di tantissime persone che oggi lo ricordano per il suo estroso modo di fare e per i valori che sapeva trasmettere alla sua squadra. E se tante sono state le lacrime per la toccante e splendida lettera scritta da Sara Cipriano, figlia del mai dimenticato Antonio, tanti sono stati anche i sorrisi per i successi ottenuti in poco più di tre anni, dal salto in Promozione a quello finale in Eccellenza. Un sogno ambizioso e diventato realtà, una “zampata felina” con cui la Tiger conquista il podio della Brolo sportiva.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close