consiglio milazzo2_pp

MILAZZO: CONSIGLIO A RISCHIO ? ENTRO 30 GIORNI LA DICHIARAZIONE DI DISSESTO FINANZIARIO


L’assessorato regionale alle Autonomie locali ha inviato una lettera al Comune di Milazzo nella quale si intima al consiglio comunale di deliberare il dissesto entro 30 giorni. L’intervento dell’organo regionale scaturisce dalla recezione ispezione
che ha portato a Milazzo il dottor Angelo Sajeva il quale ha poi relazionato al servizio “Vigilanza e controllo” diretto dalla dottoressa Margherita Rizza che è anche la firmataria del documento che è stato notificato al segretario generale con il compito di informare a sua volta amministratori, consiglieri comunali, collegio dei revisori dei conti e responsabile del servizio finanziario.

Il documento è stato inviato anche alla Procura generale della Corte dei Conti di Palermo, Nella lettera si riportano tutte le criticità riscontrate dall’ispettore e si rileva che “la situazione finanziaria del Comune è talmente compromessa da rendere non più procrastinabile la dichiarazione di dissesto finanziario dell’ente». Se entro 30 giorni il consiglio non delibererà il dissesto – viene ancora evidenziato – si procederà alla nomina di un Commissario ad acta e a quel punto il Consiglio
verrebbe sciolto.

Tra le criticità evidenziate l’impossibilità a svolgere numerose funzione e servizi indispensabili (dal trasporto degli studenti al taglio dell’energia elettrica in molte strutture e vie); la presenza di un considerevole volume di debiti certi ed esigibili non onorabili, da parte dell’amministrazione comunale per carenze di risorse; la presenza di un’elevata quantità di debiti fuori bilancio ancora da riconoscere (almeno 10 milioni di euro); l’utilizzo costante ed ininterrotto da almeno cinque anni dell’anticipazione di tesoreria e soprattutto la violazione di diversi parametri di legge che sanciscono la regolarità contabile di un Ente.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close