paese piraino

PIRAINO: L’EX CONSIGLIERE COMUNALE SALVATORE MASTROLEMBO DICE LA SUA SULL’IMU


Nonostante quest’ anno sia rimasto volutamente fuori dai giochi politici di Piraino torna a farsi sentire uno dei personaggi più eclettici della politica pirainese. Si tratta dell’ex consigliere comunale Salvatore Mastrolembo, veterano della politica del paese delle due torri. Mastrolembo dice la sua su un argomento di grande attualità che sta vedendo coinvolti tutti i consigli comunali d’Italia, ovvero la determinazione delle aliquote sull’IMU che a breve dovranno essere versate dai contribuenti. Così, con una lettera indirizzata al Sindaco e al Presidente del Consiglio di Piraino, Salvatore Mastrolembo, chiede di sospendere l’obbligo del pagamento dell’IMU e ciò fino all’avvenuto chiarimento sulla costituzionalità o meno dell’imposta pretesa anche nel territorio siciliano e di verificare se la quota eventualmente dovuta allo Stato non debba, invece, essere versata nelle casse della Regione siciliana.

L’ex consigliere cita due sentenze, del 21 e del 28 Marzo 2012, con le quali la Corte Costituzionale ha affermato il diritto della Regione Siciliana di esigere le imposte riscosse sul territorio dell’Isola, come sancito dallo Statuto d’Autonomia Siciliano. Anche la rivalutazione degli estimi catastali della manovra Monti non dovrebbe avere alcun effetto in Sicilia giacché l’urbanistica, il regime, l’ordinamento e controllo degli enti locali (Comuni) spettano alla Regione Siciliana. (Art.14 e, 15 Statuto Siciliano). Alla data odierna, non risulta che il Governo della Regione Siciliana abbia recepito e/o deliberato l’introduzione dell’IMU in Sicilia, né tanto meno abbia deliberato sulla rivalutazione degli estimi catastali. Questa in sintesi le osservazioni sottoposte dagli esponenti del M.I.S. (Movimento per la Indipendenza della Sicilia) alla Corte  Costituzionale con le quali si chiede di fare chiarezza in merito all’incostituzionalità dell’ IMU in Sicilia. “Tali osservazioni- dice Mastrolembo- sono state  inviate, per conoscenza, anche al Presidente della Regione Siciliana, al Commissario dello Stato per la Regione Siciliana e ai Prefetti della Regione Siciliana

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close