megafono11

LA TUA OPINIONE – UN PERCORSO AD OSTACOLI


Da Bastione al centro di Capo d’Orlando ed oltre è un rito che per necessità si svolge per 20 giorni al mese. Uscito da casa, mi appare subito il blocco di fondazione n° 1 con relativo pozzetto ma privo di palo e accessori di illuminazione. Qualche (pre)potente è riuscito a modificare quanto previsto in progetto e favorire amici o parenti con il benestare di funzionari e amministratori compiacenti. Un gesto meschino che si poteva evitare spostando la distanza fra un palo e l’altro di mt. 1,50. Certo che togliere il n°1  ha un suo significato che il collaudatore dovrebbe responsabilmente spiegare. A sinistra, di fronte al palo n°4, un privato ha eseguito un allaccio alla rete fognaria, certamente dietro  regolare richiesta con relativo
progetto ma non è possibile verificare la tipologia di lavori in atto perché la tabella, ad arte, è posta in modo da non consentire la lettura dell’oggetto. La botola è stata coperta con asfalto e non è illecito il mio dubbio se  nella rete confluiscono anche le acque piovane. Cosa prevede in questi casi il regolamento comunale? Può essere eluso da qualche furbo che ne abbia interesse? Mi resta da segnalare ancora un’incompiuta che si staglia di fronte a me tale e quale come cinque mesi fa:
il campo di calcetto di Piscittina. Non si hanno notizie e ci auguriamo che presto si trovi un tagliatore di nastro. Lascio “il Bastione” e anche la fatiscente villa comunale Piscittina compreso il sottostante torrente  maltrattato ad arte da dilettanti patentati ed imbocco s.s. 113. A Malvicino, dove una frana ha richiesto più di un intervento causando disagi  e fastidi la sede stradale ha subito un assestamento così marcato da provocare seri danni o incidenti a qualche  malcapitato specie
nelle ore notturne. La Consolare  Antica ha un manto stradale pessimo a causa dei numerosi e frequenti interventi ed il conseguente ripristino con materiale inidoneo e posto in opera non a regola d’arte. Non percorro la nuova strada che porta agli impianti sportivi perché priva di banchine e pericolosa per i pedoni. Non conosco la sua classifica ma ai tanti turisti e visitatori si poteva offrire una immagine migliore della città. Certo non mancano i talenti le maestranze e le eccellenze ma se le scelte e gli esperti di questa Amministrazione partoriscono questi topolini, il voto è basso. Faccio sosta nel parcheggio della scuola di S. Lucia, concessioni e saccheggi inspiegabili, da repubblica delle banane. Al secondo piano del
palazzo lato  Messina un misero cartello annuncia lavori in corso ma vai a leggere a quella distanza se non disponi di cannocchiale. Questa fa il paio con quanto detto qualche rigo più sopra  e dimostra che  a Capo d’Orlando è la regola.

Continuo lungo la scassatissima Consolare e mi reco al palazzo satellite per esigenze burografiche. Difficile parcheggiare; fra divieti , posti riservati o occupati dai numerosi dipendenti per i visitatori non c’è riguardo. Non sarebbe giusto
riservare un’ala ai cittadini utenti? Per oggi  è tutto. Si rientra a casa mandando improperi ai prevaricatori, agli strafottenti, ai presuntuosi e agli ignoranti.

Vincenzo CARCIONE

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close