ricovero barche_pp

BROLO: IL CAMPO BOE E LA NUOVA AREA DI RICOVERO BARCHE


La concessione dell’Assessorato Regionale al territorio e ambiente, ufficio demanio marittimo,  siglata il 7 maggio scorso e notificata al comune brolese qualche giorno fa completa il lungo iter che ha visto l’amministrazione comunale già il 14 ottobre del 2010 avviare le procedure finalizzate all’ottenimento di questa concessione che servirà oltre a dare un ricovero assistito ai pescatori e agli amanti del mare di Brolo, anche un’adeguata sistemazione dell’arenile, spesso morificato
nel suo utilizzo dalle aree occupate dai natanti.

Ora l’atto della Regione permetterà la realizzazione del campo boe, dell’area di alaggio e varo delle imbarcazioni, manche la sistemazione di uffici e servizi igienici, magazzini e aree di confort. Il campo boe avrà un’ampiezza di 1.750,00 mq e il corridoio di lancio occuperà una superficie di mq.4.000,00 tutto fino al 2017.

L’area che sarà utilizzata è quella definita alla fine del lungomare, lato Messina, subito dopo il monumento dell’ancora, e prima della foce del torrente Iannello. Gli intereventi strutturali saranno tutti amovibili, nel rispetto dei luoghi e a impatto
ambiente zero. Camminamenti di legno serviranno per rendere meglio fruibile l’accesso all’arenile e garantire il movimento dei disabili.

A riguardo afferma Enzo Di Luca, assessore che anche nella passata amministrazione ha  seguito il progetto, “è stato un iter complesso sia per glia adempimenti di  legge che per il gran numero di pareri che abbiamo dovuto acquisire, dalla 
sopraintendenza ai BB CC al Genio Civile; Dalla capitaneria, all’agenzia delle  Dogane. Abbiamo dovuto pagare canoni e concessioni demaniali, con vincoli  assicurativi e fidejussioni e saranno quasi ottomila euro i costi d’affitto dell’area da erogare al demanio sino al 2017. Ma l’amministrazione è consapevole che bisogna intervenire, colmando una lacuna del passato, e nello stesso tempo dare sicurezza ai pescatori, agli amanti del mare, al turismo e a chi usufruisce della spiaggia ora con maggiore tranquillità”.

Salvo Messina ha commentato “ dopo aver firmato l’ordinanza con la quale i proprietari delle barche devono uscirle temporaneamente dall’area data in concessione al comune, nel giro di pochi giorni provvederemo a bonificare e sistemare l’area, poi a settembre verranno fatti tutti gli altri intereventi previsti dal progetto, ma già da questa stagione il campo boe e tanto altro sarà utilizzabile, fruibile e funzionale. Sarà un’area dove si potranno allocare oltre tutte quelle imbarcazioni che attualmente occupavano l’area anche quelle che sono state fin ora “posteggiate” nell’area sotto “ la Cicala” ed aggiunge: Purtroppo la concessione demaniale c’e stata notificata a metà di maggio, chiediamo un sacrificio a tutti, ma rimandare lavori e sistemazione a settembre non è più possibile, sia per il decoro della spiaggia, sia per i servizi che vogliano e che ora possiamo offrire ai pescatori, anche perché la capitaneria multerà e sequestrerà tutti le barche e gli accessori fuori dal ricovero barche autorizzato”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close