pdl_pp_02

IL PDL ATTACCA SINDONI: “VUOLE DISTOGLIERE L’ATTENZIONE SUI CONTI”


I consiglieri del PDL, in un comunicato stampa, non risparmiano nessuno. Dai colleghi di maggioranza Reale e Germanà al revisore dei conti Giovanni Cipriano, dal Sindaco Sindoni ai suoi funzionari.

Dura replica del coordinatore del PDL Orlandino, Renato Mangano, e dei consiglieri Abate, Trifilò e Triscari alla denuncia presentata ai Carabinieri e annunciata dal Sindaco Enzo Sindoni nel corso dell’ultima seduta consiliare. Si riaccende, caso mai ce ne fosse stato bisogno, il dibattito politico a pochi giorni dalla prosecuzione del civico consesso. Di seguito il comunicato stampa integrale del Gruppo consiliare del PDL e del coordinatore cittadino Renato Mangano.

“I Gruppi consiliari P.D.L. e Movimento 25 Giugno-Alleanza per  Capo d’Orlando ed il coordinamento cittadino del Popolo della Libertà, stigmatizzano il malcelato tentativo del Sindaco Sindoni di trasferire nelle aule giudiziarie il dibattito politico sul conto consuntivo 2011, al solo fine di distogliere l’attenzione dei cittadini sulle inconfutabili criticità del documento contabile, che rappresenta, in tutta la sua drammaticità, la situazione finanziaria dell’Ente.

Da severa censura l’atteggiamento posto in essere dai consiglieri di maggioranza Reale e Germanà, che si sono resi protagonisti, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, di interventi inqualificabili per la loro arroganza, assolutamente privi di valenza politica, che si sono tradotti in attacchi personali nei confronti dei consiglieri comunali del PDL e del Movimento 25 Giugno-Alleanza per Capo d’Orlando, con il solo scopo di delegittimarne la credibilità politica. … Cui prodest?

I consiglieri Abate, Trifilò e Triscari, invece,  nel rivendicare la legittimità dell’azione politica posta in essere prima e durante la seduta dell’ultimo consiglio comunale, hanno chiesto ed ottenuto il rinvio del punto all’O.d.G., con il consenso, suo malgrado, della maggioranza consiliare, in quanto consapevole della palese violazione delle norme di legge che regolano i termini per la convocazione del consiglio, il diritto di informazione sui documenti amministrativi e quello di accesso di soggetti istituzionali.

Giova evidenziare come gli scriventi “…senza offendere nessuno…” con una irreprensibile e responsabile condotta hanno legittimamente richiesto documenti ed informazioni ai funzionari e interrogato e sollecitato, ancorché con scarso successo, il Revisore dei conti, quale “organo neutrale, di estrazione professionale e con carattere di permanenza cui sono attribuiti compiti oltre che di vigilanza sulla regolarità contabile e finanziaria della gestione anche di collaborazione con il relativo consiglio dell’Ente, nella sua funzione di controllo ed indirizzo” (Corte dei Conti Sezione Enti Locali 24.01.1992, n. 1).

Non si comprende l’atteggiamento poco collaborativo  dell’unico Revisore dei conti, peraltro, quest’ultimo eletto con Delibera di C.C. n. 3/2012, in spregio alla L.R. 48/91 che prevede l’organo collegiale, composto da 3 (tre) componenti, che rafforza i dubbi e sospetti che i residui attivi potrebbero non essere tutti certi, liquidi ed esigibili, così pure i debiti potrebbero essere maggiori di quelli esposti nei residui passivi.

Sorprende la reazione che ha avuto il sindaco Sindoni,  che con riferimento alla nota di sollecito-rilascio documenti e di rinvio trattazione del conto consuntivo 2011, ha interessato l’autorità giudiziaria, al fine di approfondire e chiarire quanto avrebbero  sostenuto, a suo giudizio, i consiglieri comunali nella richiamata nota del 16.05.2012, e cioè “la  possibile sussistenza di rapporti  patrimoniali non leciti con le ditte che hanno eseguito lavori in conseguenza di ordinanze sindacali …”, “omettendo” che tale  richiesta di accertamento, già rivolta al Revisore dei conti, con nota del 14.05.2012,  faceva espressamente riferimento “ai rapporti patrimoniali del Comune con alcune delle società beneficiarie delle ordinanze sindacali…” e non alla sua sfera personale.

Non può essere sottaciuta la circostanza che il Sindaco Sindoni “ignori” il significato di rapporti patrimoniali, obbligazioni, che nel caso di specie vuole come contraente, da un lato ditte private che risultano creditrici e dall’altro l’Ente, soggetto debitore. Perché il Sindaco Sindoni ha usato l’espressione “non leciti” con riferimento agli ipotizzati rapporti patrimoniali inter partes?

In verità, il Sindaco ha spostato l’attenzione dal vero problema sollevato dai consiglieri del PDL – Movimento 25 Giugno, che hanno legittimamente chiesto documenti ed informazioni al solo fine di dissipare ogni dubbio sulla corretta e completa rappresentazione, nel conto consuntivo 2011, della situazione patrimoniale del Comune di Capo d’Orlando. Il Sindaco ha infatti estrapolato una frase, omettendo di riportare il contesto di riferimento, da cui si evince chiaramente la richiesta formulata all’unico Revisore dei Conti di verificare, in buona sostanza, se le ordinanze sindacali da cui nasce il rapporto con tali società avessero o meno la totale copertura finanziaria, invitando, a tal uopo il Dott. Cipriano, ad accertare presso l’Ufficio Tecnico Comunale, Area Manutenzioni e Lavori Pubblici, se sono state sostenute dal Comune spese in misura maggiore rispetto all’impegno originariamente assunto, se sono state riconosciute contabilità di lavori, eseguiti entro il 31.12.2011, ma privi o carenti, anche in parte, di copertura finanziaria. Il Revisore dei Conti, d’altronde, sa benissimo che uno dei suoi compiti più delicati è quello di verificare ed attestare l’attendibilità del risultato finanziario, e sa pure che la verifica deve fondarsi, tra l’altro, su eventuali debiti non iscritti nel conto consuntivo.

I gruppi consiliari del PDL e Movimento 25 Giugno-Alleanza per  Capo d’Orlando ed il Coordinamento cittadino del Popolo della Libertà, certi della legittimità del proprio operato, rinnovano l’impegno assunto con la comunità Orlandina di esercitare con fermezza la funzione istituzionale di controllo dell’attività dell’amministrazione attiva”.

I consiglieri comunali
F.to Rosario ABATE
F.to Daniela TRIFILO’
F.to Edda TRISCARI BINONE

Il coordinatore cittadino del PDL
F.to Renato Carlo MANGANO

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close