tindari teatro_pp

TINDARI TEATRO GIOVANI: I PREMIATI E LE FOTO


Si è conclusa in bellezza l’ultima giornata di rappresentazioni di “Tindari TeatroGiovani” con tre spettacoli davvero apprezzabili. Il Liceo Classico Statale “P. Metastasio” di Scalea ( CS) ha presentato “Studio di Antigone” da Sofocle. Anche se la messa in scena complessiva non presentava tratti di originalità, la fedeltà al testo sofocleo veniva amplificata e valorizzata dai movimenti scenici, dai bei colori e dai costumi. Ad un’accorata ed enfatica Antigone si affiancava il coro che, con i visi coperti di bianco, ha scandito con il batter delle mani le parole, sottolineando le scene con movimenti coreografici.

L’I.I.S.S. “R. Pasqualino Vassallo” di Riesi (CL) con “Frammenti di Sicilia” (foto di seguito) a cura di Lillo Claudio e Maurizio Sazio ha presentato un lavoro davvero originale per la messa in scena che ha legato la ricerca sul territorio con l’accurata osservazione dell’ambiente siciliano. Il coro dei protagonisti, presentati da un Peppino Impastatato sceso dal cielo per rivivere i momenti della sua Sicilia, ha rappresentato con vivacità voci di quartiere e di mercato, i rumori del vento e della grandine e ha recitato i proverbi tradizionali siciliani. Il testo originale è stato vivificato in modo comunicativo ed energico, nonostante alcuni stereotipi.

“Lisistrata 2.0” dell’ Istituto Superiore “E. Trimarchi” di Santa Teresa di Riva (foto di seguito) si è snodata brillante e comica nella contesa tra la quotidiana saggezza femminile e la retorica bellicista maschile. Su una scena ben sintetizzata dall’ingresso di un tempio e da una statua vivente, sono stati molti gli interpreti simpatici e coinvolgenti, in particolare l’esuberante Manlio Fazio. I registi Sergio Foscarini, Maria Villari, Pasqua Santoro hanno visto in Lisistrata non solo una donna che convince le altre ad attuare lo sciopero del sesso, ma il motore di un dolore universale: “sciagurate siamo noi donne a portare il peso della guerra”.

Nel primo pomeriggio si è riunita la giuria, presieduta dal Dirigente Scolastico prof.ssa Grazia Gullotti Scalisi, ed all’umanimità sono stati assegnati i premi:

I° Premio: Liceo Classico “La Farina” Messina Troades” da Euripide e Seneca (foto di seguito);

Regia: Liceo Statale “Ainis” Messina Sicily Tragedi: un testo, il teatro, la realtà” rilettura e adattamento di Sasà Neri Autore : Ottavio Cappellani;

Miglior adattamento teatrale:Liceo Statale “Ainis” Messina Sicily Tragedi: un testo, il teatro, la realtà” rilettura e adattamento di Sasà Neri Autore : Ottavio Cappellani;

Scenografia: Liceo Classico “Colajanni” di Enna “Frankstein, The Creature” da M. Shelley, Pasolini, Penna;

Sceneggiatura originale: I.I.S.S. “R. Pasqualino Vassallo” Riesi ( CL) “Frammenti di Sicilia” a cura di Lillo Claudio e Maurizio Sazio;

Miglior attore protagonista: Fiorino Francesco nel ruolo di Creonte Liceo Scientifico “Fermi” Cosenza “Alla ricerca di Antigone – Lezione -Spettacolo” Da Sofocle e Anouilh;

Migliore attrice protagonista: Martina Cassenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “E. Basile” di Monreale ( PA) nel ruolo di Antigone ne “Le Antigoni” da Sofocle – Brecht – Weil;

Musiche: Istituto di Istruzione Superiore “E. Basile” di Monreale ( PA) in “Le Antigoni” da Sofocle – Brecht – Weil;

Migliore attore non protagonista: Paolo Scavo nel ruolo di Tobia dei Rutti ne “La dodicesima notte” di William Shakespeare – “Liceo “Regina Elena”, Acireale (CT);

Ex aequo: Domenico Battaglia nel ruolo di Calino nella Casina di Plauto – Convitto Nazionale “T. Campanella” Reggio Calabria;

Migliore attrice non protagonista: Giulia de Luca (Il matto) in “Re Lear” Liceo Classico Statale “F. Maurolico” Messina;

Costumi: Liceo “Regina Elena” Acireale ( CT ) “La dodicesima notte” di William Shakespeare ;

Coreografia: Liceo Classico Statale “P. Metastasio” Scalea (CS) “Studio di Antigone” da Sofocle.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close