L’ESPERIA HANDBALL ESCE ALLO SCOPERTO

Duro comunicato stampa diffuso questa mattina dall’Esperia Handball nei confronti del primo cittadino Enzo Sindoni. Le iniziative del Sindaco vengono definite “Post mortem” e non  mancano riferimenti relativi all’accordo siglato tra l’Amministrazione e l’associazione “tartarughino”. Di seguito il comunicato stampa integrale:

COMUNICATO  STAMPA N° 01 del 15 LUGLIO 2011

“A Santa Chiara dopo aver subito un furto, misero le porte di ferro ! “ un proverbio molto conosciuto e crediamo calzi a pennello alla nostra situazione attuale , in queste settimane abbiamo in silenzio (ma con grande attenzione) seguito il dipanarsi della “matassa esperia” ,abbiamo registrato un leggero risveglio  di questa amministrazione dal cronico torpore che dal Gennaio 2010 ne aveva impedito un rapido ed efficace intervento affinché ci fossero date le giuste garanzie  per poter giocare il campionato nazionale di serie A2 (in prima battuta tramite ripescaggio nella stagione 2009/2010, la seconda grazie alla splendida promozione acquisita sul campo lo scorso marzo). Con tiepido entusiasmo e grande circospezione (ancora nelle nostre orecchie risuonano le parole del sindaco pronunciate in uno dei tanti incontri avuti e poi vergate su una nota fattaci pervenire il 3 settembre 2010 in cui testualmente affermava , ”Da parte mia nessun’altra parola, ma soltanto la disponibilità ad avviare subito, se tra i programmi dell’Esperia ci sia quello di ambire alla serie A, a farmi carico dell’onere relativo alla realizzazione del campo coperto 40 x 20 ..”) apprendiamo tramite stampa  (non abbiamo contatti con l’amministrazione dai primi di Aprile quando ad un’ incontro in comune tra una rappresentanza di dirigenti e giocatori dell’esperia ed il sindaco , quest’ultimo diede risposte fumose e non certo incoraggianti …) che è stato trovato un accordo con la NEONATA  associazione “IL TARTARUGHINO”(con la speranza che non sia nomen omen..) per la futura  realizzazione di un nuovo impianto sportivo in contrada Pissi.

Unica nota inviataci , per’altro per conoscenza (prot. 16755 del 06/07/2011) riguarda una richiesta che il S.S. ha inviato alla F.I.G.H. chiedendo una deroga alle norme vigenti (sarebbe bastato dialogare con codesta associazione per venire a conoscenza (VADEMECUM 2011/2012 Pag. 46 IMPIANTI DI GIOCO – REQUISITI MINIMI) che tale richiesta era irricevibile , come confermatovi dalla stessa federazione. O anche solo ricordando quanto da noi affermato e dai funzionari comunali i verbalizzato nella famosa riunione al Pala Fantozzi in cui si comunicava che le misure idonee per i requisiti minimi  per l’A2 sono 38 x 19 (per altro misure che sono compatibili con la struttura del Pala Fantozzi …).

La festa promozione

A voler pensare male si fa peccato , ma purtroppo spesso ci si azzecca -e ricordando innanzitutto a noi stessi -che i termini per l’iscrizione sono scaduti il 24 giugno questa “febbrile attività post-mortem” non vorremmo fosse simile a chi commesso un omicidio si vuol precostituire un alibi per declinare le proprie pesanti responsabilità, ed è anche per questo che nella nostra mente risuona beffardo il proverbio su Santa Chiara. Nell’attesa che i fatti , quelli si concreti e reali, spazzino via i nostri dubbi e le chiacchiere da sotto l’ombrellone nella prossima settimana sarà nostra cura indire una conferenza stampa per chiarire definitivamente ogni dubbio sulla vicenda , un passaggio obbligato e di profondo rispetto a chi ha veramente dimostrato ad oggi di tenere a cuore le vicende di questa società , che nel suo piccolo (e senza presunzione) riteniamo che abbia scritto una pagina importante nella vita sociale e sportiva della nostra comunità.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close