depuratore_pp

PIOGGIA DI MILIONI PER I DEPURATORI IN PROVINCIA


65 milioni di Euro assegnati dal CIPE per l’ammodernamento di numerosi depuratori in provincia di Messina. A Capo d’Orlando, per esempio, destinati 1.350.000,00€ per l’adeguamento dell’impianto di depurazione. Ma anche Gioiosa Marea potrà usufruire di più di tre milioni e 800mila Euro per i potenziamento e adeguamento del depuratore consortile di Zappardino, che tanti disagi e problemi ha causati negli ultimi anni, e per l’adeguamento del depuratore di San Giorgio. Non mancano nell’elenco i Comuni di Furnari, Milazzo, Patti, Sant’Agata Militello e Torregrotta. Di seguito, nel dettaglio, la lista degli undici interventi finanziati.

Fanno parte dei finanziamenti gli 11 interventi sugli impianti di depurazione previsti per la provincia di Messina la cui istruttoria è stata predisposta dal Settore tecnico della Segreteria Tecnica Operativa dell’ATO n. 3 di Messina:

  1. Capo d’Orlando: Adeguamento dell’Impianto di depurazione al D.lgs. 152/99 per l’importo di € 1.350.000,00;
  2. Furnari: Adeguamento del depuratore in c/da Bazia per l’importo di € 1.420.256,00;
  3. Gioiosa Marea: Potenziamento e adeguamento del depuratore consortile sito in località Zappardino a servizio dei Comuni di Gioiosa Marea e Piraino per l’importo di € 2.903.369,00;
  4. Gioiosa Marea: Adeguamento del depuratore sito in località San Giorgio per l’importo di € 904.227,00;
  5. Messina: Realizzazione del depuratore di Tono e dei relativi collettori di adduzione per l’importo di € 40.000.000,00;
  6. Milazzo: Ristrutturazione ed adeguamento depuratore comunale in c/da Fossazzo e condotta sottomarina – 2° lotto per l’importo € 8.000.000,00;
  7. Patti: Potenziamento ed adeguamento dell’impianto di depurazione dei reflui per l’importo di € 2.070.000,00;
  8. Roccalumera: Ristrutturazione ed ampliamento del depuratore intercomunale e delle stazioni di sollevamento per l’importo di € 2.903.369,00;
  9. S. Agata di Militello: Lavori di completamento ammodernamento ed adeguamento del depuratore consortile per l’importo di € 2.586.000,00;
  10. Torregrotta: Collettore di adduzione dei reflui all’impianto di depurazione dell’A.S.I. di Giammoro per l’importo di € 3.000.000,00.

La delibera di approvazione sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana entro il 30 giugno, data entro la quale la Regione Siciliana dovrà sottoscrivere con il Ministero dello Sviluppo Economico l’’Accordo di Programma Quadro relativo alle modalità operative della realizzazione delle OO.PP. che avranno carattere di priorità.

Il CIPE, tra le prescrizioni, ha previsto un impegno vincolante relativo all’aggiudicazione definitiva delle OO.PP. da realizzarsi entro il 30 giugno 2013. La delibera del CIPE sarà sottoposta al visto della Corte dei Conti prima della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’elenco di tutti gli interventi prioritari nel settore ambientale della depurazione delle acque reflue».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close