presentazione 01_pp

LA NASCITA DI PAESE PARALLELO, LE FOTO


Nonostante la giornata di festa, gite fuoti porta, nonostante la Juve ed il Milan in concomitanza, la presentazione dell’Associazione “Paese Parallelo” è stata un successo. Così esordisce il comunicato stampa diffuso dal neonato sodalizio che esprime grande soddisfazione per la partecipazione dimostrata all’evento dai numerosi presenti.

Apertura con l’Inno di Mameli e pronti via subito due qualificati interventi tecnici di giovani professionisti orlandini. Il primo a prendere la parola  è  Aldo Calimeri, ingegnere, da anni residente a Capo d’Orlando, che anticipa alcuni spunti su temi ambientali, energia alternativa e risparmio energetico; argomenti che saranno trattati, con taglio pratico, nei prossimi incontri.

A seguire Ivan Duca (nella foto sotto), Dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune di Cefalù che ha trattato un tema attuale, (proprio ieri l’ultima scossa di terremoto a Capo d’Orlando): “Perché è rischioso sopraelevare gli edifici realizzati prima del 2010, ovvero vulnerabilità sismica degli edifici in cemento armato superfetati con qualunque struttura”. Argomento delicato, trattato con grande maestria dal relatore e platea attentissima. Una disamina puntuale dello stato di fatto nel nostro paese, della non adeguata utilizzazione di tecniche costruttive, con 19 slides che sono un “pugno nello stomaco” e un richiamo alla coscienza. Accattivante a tal punto che arrivano le domande, non previste, dal pubblico. Risposte puntuali, precise, chiare e tutto in 12 minuti.

Atteso ed apprezzato anche l’intervento di Alessio Micale, a nome dei gruppi consiliari di opposizione. Un rapido ma incisivo “riassunto” di un anno di attività consiliare, che presto sarà approfondita in un’iniziativa pubblica: la presentazione del sito ufficiale del gruppo (www.latuavoce.net) e l’esortazione ai cittadini a “cercare” nell’opposizione un punto di riferimento. Ultimo intervento programmato quello di Enzo Bontempo, segretario di Legambiente. Una quieta, lucida e condivisa riflessione sul degrado attuale e sulla nuova linfa che proviene anche dall’iniziativa di Paese Parallelo. La consapevolezza di una grande attenzione da parte dell’opinione pubblica, aria nuova, metodo nuovo.

Subito dopo la nuova Associazione si è presentata con il direttivo, provvisorio, al completo (nella foto sotto). La sede ufficiale di PP si trova in Via Ernesto Mancari 8 proprio di fronte la Pinacoteca Comunale.

Comincia Cicco Lenzo (nella foto sotto), commerciante, allenatore della squadra di pallamano di serie A, costretto a giocare in casa a … Patti. Un affondo sulla situazione disastrosa delle strutture sportive, la solita grinta, il solito impegno, nella nuova avventura.

A seguire Carlos Vinci, imprenditore, esperto di turismo. Il suo è un vulcanico elenco di iniziative turistiche, anche low cost, da anni proposte e rifiutate nel suo paese, invece accolte “a braccia aperte” da altri Comuni, Brolo in testa. Paese Parallelo le rilancia. Sebastiano Giuffrida, promotore finanziario, tesoriere “provvisorio”,  traccia con nitidezza il percorso di PP e consolida il tema dell’aggregazione: niente supereroi, solo donne e uomini credibili. Dal pubblico l’ennesimo applauso convinto.

L’intervento conclusivo è di Salvatore Librizzi (nella foto sotto), presidente “provvisorio” di paese parallelo: 15 minuti di franchezza, chiarezza e serenità. Un ringraziamento a tutti i presenti. Significativa e segnalata con enfasi la presenza di Zebedeo Basile, uomo simbolo di Capo d’Orlando, di noto rigore morale e di cultura. “Vogliamo contribuire ad eliminare ogni timore con la forza della parola” ha dichiarato. PP è un contenitore: proposte e sede sono a disposizione di tutti e poi l’affondo: “Il difensore civico, fin troppo semplicisticamente, è stato tolto di mezzo dalla finanziaria del 2010, non recepita dalla Regione siciliana; è stato “eliminato” anche dal Comune e dal suo statuto; ombudsman: man/men singolare e plurale si pronunciamo allo stesso modo: l’associazione come difensore civico collettivo, al fianco dei più deboli“. Un plauso agli interventi da classe dirigente e la chiusura con una poesia di Wislawa Szymborska: “Le tre parole più strane quando pronuncio la parola futuro, la prima sillaba già va nel passato; quando pronuncio la parola silenzio, lo distruggo; quando pronuncio la parola niente, creo qualche cosa che non entra in alcun nulla”.Abbiamo certamente un futuro, ha continuato Librizzi, quando non avremo nulla dire staremo in silenzio, niente ci fa paura”.

Ma la serata non è finita; Pippo Velardi, vice presidente di PP, con la solita passione, introduce la sorpresa, esalta il ruolo dell’amicizia e del gruppo, capisaldi dell’associazione. Il direttivo chiama in rapida rassegna alcuni protagonisti del nostro tempo per consegnare loro un riconoscimento: Giovanni Cucinotta (foto di seguito), orafo da 25 anni.

Francesco Lama (di seguito), regista affermato, nominato anche al David di Donatello. Pippo Galipò (di seguito), giornalista, attore, Presidente dell’Associazione culturale “Rosso di San Secondo” – Gruppo Teatrale “il Laboratorio”, per anticipare il trentennale di attività.

Premiato anche tutto lo Staff e la proprietà di 98zero.com per la bella intuizione nell’informazione.

Un momento di commozione vera, accompagna la consegna dell’ultima targa a Dario Lipari (foto sotto). E’ sinceramente dedicata a suo padre, Basilio Lipari, Maestro, ironico, irenico, contemporaneo.

Il tempo di un gustoso e ricco aperitivo, allietato dalla musica evergreen di Enzo Mana. Alle 20,30, Paese Parallelo è già una bella realtà.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close