sansalvatore_pp

SAN SALVATORE, SECONDO LA MINORANZA: “MERITO NOSTRO LA STABILIZZAZIONE !”


L’Opposizione consiliare di San Salvatore di Fitalia rivendica il proprio ruolo nel progetto di stabilizzazione dei precari del Comune con un comunicato stampa. Secondo Armeli, Franchina, Noto, Monachino e Scurria il Sindaco, come usa fare, ha ringraziato tutti, tranne che i veri promotori dell’iniziativa, cioè l’opposizione. Di seguito il comunicato integrale:

“In merito al comunicato del Sindaco apparso sulle testate locali inerente la stabilizzazione dei precari, i sottoscritti consiglieri comunali di opposizione Armeli, Franchina, Noto, Monachino e Scurria,  mostrano il proprio rammarico per l’ennesima scorrettezza del Sindaco nei loro confronti, in quanto  lo stesso nel ringraziare quanti hanno lavorato per questo obiettivo ha omesso di ringraziare l’opposizione che è la fautrice dell’iniziativa in quanto è proprio su proposta dei consiglieri scriventi che è stato avviato l’iter per la stabilizzazione con l’autoconvocazione del consiglio comunale (Prot. Generale del comune n. 96 11.01.2011) che si è tenuto in data 08/02/2011 (complimenti al sindaco per la celerità, è passato più di un anno) e la conseguente votazione favorevole sulla proposta.

Alla seduta erano assenti ben tre consiglieri di maggioranza e il segretario comunale, sostituito da un consigliere di minoranza, la proposta è passata, all’unanimità, grazie alla costruttiva presenza della minoranza in quel consiglio. Il sindaco durante il consiglio testualmente dichiara “Apprezzo la proposta della minoranza…..”,  e oggi, probabilmente per puro calcolo politico/mediatico omette di ringraziare quantomeno il consiglio comunale. Tutto ciò dimostra come sia abitudine del Sindaco dire e credere che quando le cose vanno bene il merito è suo e quando vanno male il demerito è sempre degli altri. Ma l’onesta consiste anche e soprattutto nel dare a Cesare quel che è di Cesare.

Oltre a tale proposta, l’opposizione ne ha presentate altre di interesse generale, una su tutte la rivisitazione del servizio di igiene ambientale e la relativa tariffa, ma questa da oltre 2 anni è rimasta lettera morta in qualche cassetto del sindaco, che probabilmente tirerà fuori alle prossime difficoltà per uscire dal pantano politico in cui lui e la sua amministrazione sono finiti e da dove cerca di uscire con azioni di questo tipo e comunicati stampa di ogni genere.

I sottoscritti ringraziano Carcione Adriano all’epoca dei fatti consigliere comunale, poi responsabilmente dimessosi per motivi di lavoro, e sostituito dal consigliere Noto”.

I consiglieri Armeli, Franchina, Noto, Monachino, Scurria

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close