VISITA DON CIOTTI: “IL COMUNE PASSA INOSSERVATO”


Si lascia alle spalle qualche polemicqa la visita di Don Ciotti a Capo d’Orlando. Ad esternare la propria delusione, per non aver considerato minimamente l’Amministrazione durante l’incontro svoltosi al Salone Cristo Re, il presidente del consiglio comunale Gianfranco Timpanaro. In un comunicato stampa Timpanaro bacchetta gli organizzatori specificando che la sua presenza è passata inosservata (il sindaco era a Palermo per impegni istituzionali ndr).

Di seguito il comunicato integrale:

“Come Presidente del Consiglio Comunale e rappresentante dell’Amministrazione (il Sindaco Enzo Sindoni era a Palermo per la firma dei Pist), ho preso parte lunedì 16 aprile all’incontro con Don Luigi Ciotti. Con l’Acio, l’Amministrazione Comunale ha da sempre mantenuto un rapporto di attenzione e collaborazione, al punto da riconoscerne ufficialmente validità, citandola nel proprio Statuto Comunale. Continuo a essere convinto che il concetto di Antimafia non è frutto di etichette o vessilli corporativi. Per questo motivo amareggiato, sono costretto ad esternare il mio pensiero: la presenza del sottoscritto, nella qualità di rappresentante dell’Ammnistrazione Comunale durante la manifestazione è passata inosservata. Nessuno degli organizzatori ha infatti ritenuto utile far porgere i saluti istituzionali all’illustre ospite, esempio doveroso di unità e civile convivenza, così come più volte ribadito da Don Luigi Ciotti. Auspico comunque che tale spiacevole episodio, non abbia successive reiterazioni in eventuali incontri futuri. Ribadisco infine che nelle prossime iniziative inerenti temi dell’Antimafia che saranno organizzatati dall’Amministrazione Comunale, riserveremo come è ovvio, ampia apertura a tutte le Associazioni del territorio comunale e dell’hinterland ”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close