clara lazzara_pp

ORLANDIA: UNA GARA CHE VALE UNA STAGIONE


Si giocherà in leggero posticipo, alle ore 16 di domenica prossima, la gara decisiva per l’accesso ai play off nel campionato di A2 girone D. La partita è attesa da quasi un girone in casa Orlandia’97. La squadra di Capo d’Orlando oltre voler riscattare l’inopinata sconfitta subita all’andata, sa bene che, un eventuale successo nello scontro diretto contro la Res Roma, accorcerebbe ad un solo punto la distanza che la separa in classifica. Nelle due rimanenti gare di campionato la compagine capitolina avrebbe ancora la possibilità di amministrare il residuo vantaggio, potendo contare, sulla carta, su un calendario più favorevole; ma a quel punto avrebbe l’obbligo del risultato. Il duello tra le due formazioni si è tenuto sin’ora a debita distanza ma domenica potrebbe ridursi, rendendo il finale di campionato molto interessante.

La squadra della presidente Valeria Catania ha la possibilità di giocarsi a pieno le speranze di agganciare il treno play off e lo può fare solo con una vittoria allo stadio “ Certosa” di Via Centocelle in Roma, magari ribaltando il 2 a 1 del “Micale”. La gara di dicembre fu lo sparti acque sui destini e sulle prospettive stagionali. La squadra di Mr. Fabio Mellillo ha potuto alzare l’asticella degli obiettivi, mentre quel risultato aprì nell’Orlandia’97 la mini crisi e qualche riflessione interna. Le
squadre sono in un buon momento di forma e nelle ultime partite hanno offerto buon calcio e convincenti vittorie. Le premesse per assistere ad una bella partita ci sono tutte e la posta in palio è appetibile ad entrambe le formazioni. La squadra romana ha nella difesa uno dei punti di forza con elementi di ottima levatura, su tutte, Rosalia Pipitone tra i pali e l’ex giallo-blu Rosa Lavopa; per cui bisognerà lavorare di squadra per espugnare il fortino giallo rosso ed evitare di subire le rapide ripartenze, coda velenosa del trascorso scontro diretto.  Nella trasferta di Roma mancheranno le infortunate Zodda e Giuffrida, mentre c’è apprensione per lo stato febbricitante di Alessia Fiocco che ha saltato l’allenamento di mercoledì. Non poterla schierare sarebbe un problema per Mr. Tonarelli che, nel caso dovrà trovare la soluzione alternativa per fermare Vanessa Nagni, attuale capocannoniere del torneo con 19 reti, già castigatrice dell’Orlandia’97 nella gara d’andata.

Addetto Stampa  Simone Fogliani

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close